Portale di economia civile e Terzo Settore

Iscrizioni a scuola: attivato il portale del Miur

5

Pronti, partenza, via. E’ stato aperto questa settimana il portale delle iscrizioni on line a scuola dedicato ai genitori dei bambini che a settembre 2017 inizieranno le scuole elementari e medie o glin istituti superiori. Fino al 16 gennaio mamme e papà potranno cominciare a registrarsi e ottenere le credenziali da utilizzare al momento dell’iscrizione per l’anno scolastico 2017/2018. Solo a partire da quella data, infatti, potrà avvenire l’inoltro delle domande che resterà aperto fino alle 20 del 6 febbraio 2017, come previsto dall’annuale circolare diffusa nelle scorse settimane dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Le iscrizioni on line riguardano le classi prime delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado. Sono obbligatorie per le scuole statali e facoltative per le paritarie. La modalità via web potrà essere utilizzata anche per l’iscrizione ai corsi di istruzione e formazione dei Centri di formazione professionale regionali delle Regioni che hanno aderito al sistema (Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia e Veneto).

Sempre dal 16 gennaio al 6 febbraio sono aperte anche le iscrizioni per le scuole dell’infanzia, che potranno avvenire con la procedura cartacea per le scuole dell’infanzia.

Tra le novità di quest’anno c’è che chi ha già un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potrà utilizzare quelle credenziali per accedere al portale delle iscrizioni senza effettuare nuovamente la registrazione. Spazio poi a una serie di strumenti per consentire anche ai genitori meno tecnologici di poter riempire i moduli elettronici in tutta tranquillità, grazie a una mini guida e a un video tutorial. Così come è prevista una specifica assistenza telefonica, attiva dal 9 gennaio alle ore 9.00.

Per gli indecisi, inoltre, il Miur mette a disposizione il portale ‘Scuola in Chiaro’ che raccoglie i profili di tutti gli istituti.

Una volta effettuata la registrazione, il sistema si farà carico di avvisare le famiglie in tempo reale, via posta elettronica, dell’avvenuta registrazione e delle eventuali variazioni di stato della domanda.

Per le famiglie delle zone colpite dal terremoto, infine, ci saranno azioni di supporto affinché possano svolgere la procedura on line con l’aiuto delle scuole e specifiche indicazioni che saranno comunicate nei prossimi giorni con una circolare ad hoc.

In Israele si costruisce la più alta torre ad energia solare del mondo
MSF tuona contro l'Ue: profughi al gelo per colpa di politiche scellerate

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...