Portale di economia civile e Terzo Settore

Tutti Uguali: la campagna per aiutare i bimbi disabili in Camerun

7

Il Camerun risulta essere uno dei Paesi africani con la più alta rilevanza di disabilità nei bambini: circa il 23% dei minori, tra i 2 e i 9 anni, infatti, ha almeno una disabilità motoria o psichica, il più delle volte causata da malattie come malaria, lebbra, morbillo e peggiorata dalla malnutrizione. Inoltre, ad aggravare ulteriormente la situazione è la scarsità di strutture sanitarie capaci di rispondere ai bisogni speciali di questi bimbi.

Proprio per far fronte a tale mancanza l’organizzazione umanitaria Dokita onlus che dal 1970 opera in Camerun per sostenere le fasce deboli della popolazione, ha realizzato diversi centri specializzati. Tra cui il Foyer de l’Esperance, a Sangmelima, dove ogni anno vengono assistiti più di 6.000 bimbi e ragazzi con disabilità. Responsabile del centro protesi e riabilitazione è Suor Laura Figueroa, missionaria della Congregazione delle Figlie dell’Immacolata Concezione.

Per aiutare questi bambini con disabilità fino al 28 gennaio la Dokita onlus lancia la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con sms solidale al 45519 intitolata “Tutti Uguali”.

I fondi raccolti serviranno non solo per acquistare nuove apparecchiature per le cure fisioterapiche e per il laboratorio di confezionamento delle protesi, ma anche per favorire percorsi di sostegno scolastico per l’istruzione primaria di bimbi con bisogni speciali e diversi progetti di integrazione sociale, economica e culturale per giovani disabili.

Istat: disoccupazione giovanile al 39,4%
Io, Alice e "La Cittadina" di Romanengo, un'eccellenza italiana per la cura degli animali

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...