Portale di economia civile e Terzo Settore

Sport&ArtAbility: giovani contro le barriere architettoniche e culturali

7

Trentadue giovani provenienti da Italia, Romania, Polonia e Croazia, insieme per affrontare il tema dello sport, della disabilità e dell’abbattimento delle barriere architettoniche fisiche e culturali.

E’ stato questo il focus dello “Sport&ArtAbility”, l’ultimo scambio Erasmus+ ospitato a Belluno, ideato e organizzato dal Centro studi del Csv. Accolti da Laura De Riz, giovane pedavenese esperta in europrogettazione e responsabile di progetto, e dal formatore Stefano Dal Farra, mediatore culturale, i partecipanti si sono confrontati sulle strategie per superare la disabilità fisica (motoria e sensoriale) attraverso l’arte e lo sport. Persone sorde e disabili motori in sedia a ruote, hanno immaginato nuovi modi per scavalcare le barriere (fisiche e anche mentali) e hanno sperimentato un nuovo linguaggio dei segni.

Dall’esperienza è nato un video di 10 minuti, che vi proponiamo, che riassume tutte le attività previste dallo scambio, come la pedonata di 10 chilometri “Percorsi della memoria” sui luoghi del Vajont o il coloratissimo flash mob in piazza dei Martiri a Belluno. La regia è di Roberto Bristot, riprese e montaggio sono state a cura di Emanuele Bunetto.

 

 

Coesione sociale: al via 9 progetti a Milano
Mobilità sostenibile: un miraggio per l'Europa

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...