Portale di economia civile e Terzo Settore

Per un Natale all’insegna della legalità “facciamo un pacco alla camorra”

6

Per queste feste natalizie perché non scegliere di portare in tavola i prodotti gastronomici provenienti dai terreni confiscati alla mafie, attualmente gestiti da cooperative? Anche quest’anno ritorna a Napoli l’edizione 2016 dell’iniziativa “Facciamo un pacco alla camorra”.

L’esemplare iniziativa di solidarietà, promossa dall’assessorato all’Istruzione e alle Politiche sociali e dalla Fondazione Polis della Regione Campania, invita tutta la cittadinanza a fare un buon gesto antimafia acquistando i “pacchi alla camorra” della RES Rete di Economia Sociale e del NCO Nuovo Commercio Organizzato e i cesti de “Il Natale di Libera”.

Tutti i prodotti sono il frutto del lavoro di tanti giovani svantaggiati che coltivano proprio su quelle terre dove un tempo aveva il predominio la criminalità organizzata.

L’Associazione Libera da anni è impegnata a promuovere l’effettiva applicazione della legge n. 109/96 sul riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie, che prevede l’assegnazione dei patrimoni e delle ricchezze di provenienza illecita a quei soggetti come associazioni, cooperative, Comuni, Province e Regioni, capaci di restituirli alla cittadinanza, attraverso servizi, attività di promozione sociale e lavoro.

I “pacchi alla camorra” e i cesti de “Il Natale di Libera” e tutti i prodotti potete acquistarli presso la “Bottega dei sapori e dei saperi della Legalità”, gestita da Libera Campania, nel Palazzo della Regione Campania, in via Raffaele de Cesare 22, a Napoli.

Corea del Sud: chiude il più grande mercato di carne di cane
Disabilità e lavoro: laurea e autocandidature aiutano

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...