Portale di economia civile e Terzo Settore

Minori stranieri: nasce a Roma un nuovo polo sociale

4

Roma è la città italiana che annovera il maggior numero di minori stranieri non accompagnati, ossia circa il 25% del dato complessivo nazionale. Si tratta di ragazzi e ragazze provenienti da Eritrea, Egitto, Somalia, Afghanistan, Bangladesh, tutti vulnerabili e a rischio di abusi e sfruttamento lavorativo.

Proprio in virtù di ciò grazie alla collaborazione tra l’Auser e l’organizzazione umanitaria senza fini di lucro Intersos sarà realizzato nella Capitale un “polo sociale territoriale” per dare accoglienza e protezione ai minori stranieri non accompagnati.

Il nuovo centro nascerà in un immobile di circa 800 mq all’interno di una vasta area verde concessa dalla Regione Lazio nel quartiere di Torrespaccata, a Roma. Obiettivo del polo sarà quello di offrire ricovero notturno a un più ampio numero di giovani e diventare un vero e proprio punto di riferimento sempre aperto con: unità di strada, poliambulatorio, centro diurno, inserimento lavorativo.

Internos, che dal 1992 opera a favore delle popolazioni in pericolo, vittime di calamità naturali e di conflitti armati, già da cinque anni è impegnata in un altro progetto “A28 – Centro notturno per minori in transito” realizzato nella Capitale presso la propria sede, che ha offerto protezione e assistenza a oltre 3000 minori in transito.

 

Tutto grazie alle cipolle, la bellissima storia di Antonietta Melillo
Aleppo, comincia la tregua per l'evacuazione dei civili ma la strada è in salita

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...