Portale di economia civile e Terzo Settore

L’allarme di Coldiretti: in Italia -28% di terra coltivata per colpa di un modello di sviluppo errato

Nel nostro Paese l’ultima generazione risulta essere responsabile della perdita di più di un quarto della terra coltivata, ossia -28%, per colpa della cementificazione e dell’abbandono determinati da un modello di sviluppo errato che ha diminuito la superficie agricola utilizzabile in Italia negli ultimi 25 anni ad appena 12,8 milioni di ettari. Il dato affiora da una indagine Coldiretti diffusa in occasione della Giornata Mondiale del suolo che si festeggia oggi.