Portale di economia civile e Terzo Settore

Ecco il bilancio della Colletta alimentare

7

Ottomila e cinquecento tonnellate di alimenti raccolti in un solo giorno. È l’esito della ventesima Giornata nazionale della Colletta Alimentare, organizzata dalla Fondazione Banco Alimentare, svoltasi il 26 novembre in tutto il nostro Paese (leggi l’articolo). Cibo che sarà distribuito nei prossimi mesi alle oltre 8.100 strutture caritative convenzionate con il Banco Alimentare per sostenere un milione e mezzo di persone bisognose.

Quest’anno è stato registrato un calo del – 5% degli alimenti raccolti rispetto allo scorso anno. Ad incidere sull’esito della raccolta i recenti eventi drammatici dei sisma e delle alluvioni che hanno comportato sia l’inagibilità in molti supermercati allagati o pericolosi in Piemonte, Liguria, Marche, Abruzzo, Umbria, e sia perché la chiamata alla solidarietà così assidua ha talvolta diminuito le risorse di chi dona, nel perdurare di una dura crisi economica, ancora subita notevolmente dalle famiglie.

«Malgrado questo», come ha dichiarato il presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus, Andrea Giussani, «la Colletta Alimentare si conferma un’esperienza che coinvolge tutte le persone nelle più diverse situazioni personali e sociali, talvolta drammatiche. La Colletta Alimentare si è svolta anche in 24 carceri, tanti detenuti hanno dedicato la loro libertà vigilata aiutando nei supermercati o nei magazzini; famiglie di terremotati e di sfollati hanno fatto la spesa o si sono costituiti in gruppi di volontari nei supermercati delle città che li accolgono temporaneamente».

 

La cultura musicale entra nelle carceri siciliane
Il nuovo Centro Nazionale della Lega del Filo d’Oro sarà presto una realtà

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...