Portale di economia civile e Terzo Settore

I bambini bevono meno di un litro d’acqua al giorno, la colpa è dei genitori

5

La regola vuole che i bambini dovrebbero bere almeno un litro o un litro e mezzo d’acqua al giorno, ma purtroppo in realtà questo non accade in quanto circa il 58% di loro beve meno di un litro d’acqua al giorno, e soltanto un genitore su due si informa su quanta acqua abbiano assunto i propri figli.

A denunciare tale preoccupante situazione è una ricerca GfK presentata ieri a Roma in occasione del convegno “Bere bene per crescere bene”, promosso da Federazione Mondiale di Termalismo e Climatoterapia (FEMTEC) e Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS), in collaborazione con il Gruppo Sanpellegrino.

Nello specifico, l’indagine mette in evidenza che vi è un forte divario tra quello che i genitori pensano sulla corretta idratazione e sul consumo di acqua dei propri figli e quello che veramente sanno e fanno. Possiamo notare infatti che da una parte, un genitore su due (51%) ritiene un’idratazione corretta tra le principali leve per la salute dei suoi figli, insieme alla giusta quantità di sonno (59%) e di attività fisica (50%), dall’altra parte, però, pensando ai comportamenti quotidiani, il controllo sul bere è marginale: si chiede cosa i propri figli facciano nel corso della la giornata (77%), cosa e quanto abbiano mangiato (70%), solo uno su due (54%) domanda se abbiano bevuto.

Durante l’incontro è stato presentato anche il primo decalogo su idratazione e bambini realizzato dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale con l’obiettivo di fornire a pediatri e genitori uno strumento pratico e di rapida consultazione. Importante e primo punto del decalogo è che l’acqua rappresenta un vero e proprio nutriente essenziale e viene sottolineato che la sua scarsa assunzione è associata a un indice di massa corporea più alto e a un pericolo maggiore di sviluppare obesità. Anche per i bimbi (7-10 anni), la regola è bere circa 8 bicchieri d’acqua al giorno, con riferimento a un bicchiere a loro misura (150 ml).

Come ha spiegato il presidente SIPPS, Giuseppe Di Mauro: «Vorremmo che i genitori e il mondo della scuola recepissero l’importante messaggio alla base di questa iniziativa e cioè che una corretta idratazione è fondamentale per una sana crescita e per lo sviluppo dei più piccoli; al contrario, una idratazione inadeguata è associata al peggioramento dello stato di salute mentale, fisico ed emotivo».

San Donato e San Vitale Siamo noi: studenti e volontari in campo per la cura dei beni comuni
In Campania l'unico "pacchero" è quello che si mangia

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...