settimana-europea-per-la-riduzione-dei-rifiuti

Pubblicato il 16 novembre 2016

Torna l’ottava edizione della Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

Coinvolgere attivamente il maggior numero di cittadini, istituzioni, e imprese sul tema dei rifiuti è lo scopo dell’ottava edizione della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti” (European Week for Waste Reduction), che aprirà i battenti in ogni parte d’Europa il 19 novembre per concludersi poi il 27 novembre.

La manifestazione, nata all’interno del Programma LIFE+ della Commissione europea, costituisce la principale e più grande campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei circa l’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente.

L’edizione 2016 si svolge con il patrocinio di UNESCO, del Ministero dell’Ambiente, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI).

Tema di quest’anno è la riduzione dell’impatto ambientale degli imballaggi attraverso la diminuzione, il riuso e il loro corretto riciclo. Si tratta di una tematica molto importante che se affrontata correttamente può determinare una concreta riduzione dei rifiuti e non solo.

Per quanto concerne la prevenzione dei rifiuti in Europa, l’Italia rappresenta il paese con il maggior numero di azioni approvate, ossia 4.419, con una crescita delle iniziative promosse da singoli cittadini, che nel 2016 hanno fatto rilevare un aumento del 74% rispetto al 2015. In forte rialzo anche le azioni promosse dalle scuole, con un balzo del 50%.

Per maggiori informazioni sulle iniziative che si svolgeranno durante la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti andare al link.

 

Ugo Biggeri (Banca Etica): "I risparmiatori vogliono sapere cosa si finanzia con i loro soldi"
Ecco la fotografia del volontariato marchigiano

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...