Pubblicato il 16 novembre 2016

Premio Sterminata bellezza – III Edizione

Scadenza: 20/12/2016.

Mi piace cominciare questo articolo con una dichiarazione (luglio 2014) del senatore, oltre che tra i più noti, prolifici e attivi architetti a livello internazionale, Renzo Piano: “Le periferie non sono “altro” rispetto alla città, esse sono la città“.

E considerato che qualsiasi progetto di riqualificazione urbana non può limitarsi solo alla riqualificazione fisica dei luoghi ma deve puntare a mettere in atto anche meccanismi che introducano nuove funzioni e attività in relazione tra loro, Legambiente in collaborazione con Comieco, Symbola e il Consiglio nazionale degli Architetti ha nuovamente promosso il premio “Sterminata bellezza“. Arrivato alla sua terza edizione, il  tema centrale dell’iniziativa sono proprio le periferie delle città e dei piccoli comuni.

Periferie, intese sia come parti periferiche delle nostre città in cui risulta fragile o poco coeso il tessuto sociale e poco coerente il contesto urbanistico, sia intese come le parti più marginali dei nostri territori, perché lontane dai servizi e dai principali luoghi di aggregazione sociale, come lo sono, ad esempio, i piccoli comuni delle aree interne del Paese. Per cui lo scopo principale del bando è quello di far emergere le esperienze e le persone che hanno dato vita a nuova bellezza nelle periferie italiane, al fine di valorizzarne i processi che hanno reso possibile questo percorso di qualità e renderli riproducibili e condivisibili in altre realtà.

SCHEDA
OBIETTIVO Individuare e valorizzare esperienze e idee che abbiano caratteristiche trasversali capaci di avviare processi innovativi e andare a ridefinire la qualità dei contesti ambientali, sociali ed economici delle periferie del nostro Paese, generando benessere e accrescimento culturale, occupazione, tutela dei beni comuni, solidarietà e rigenerazione dei luoghi.
DESTINATARI Possono partecipare al premio:
• Pubbliche Amministrazioni, Enti Pubblici (scuole, Camere di Commercio…), Fondazioni, imprese no profit, low profit, profit (imprese sociali, associazioni, comitati, fondazioni, organizzazioni di volontariato, società di persone, società di capitali, società cooperative, società consortili, organizzazioni non governative, associazioni di promozione sociale, Onlus);
• cittadini italiani e stranieri, in forma singola o associata (team), con invito a tutti quei liberi professionisti, progettisti e studi di progettazione che concorrono a generare nuova bellezza, residenti o domiciliati in Italia, che abbiano compiuto i 18 anni di età.
LINEE GUIDA Il bando si articola in 3 sezioni che rappresentano tre ambiti, di solito trasversali e integrati, di interpretazione della bellezza, che serviranno a intercettare idee originali e innovative e processi territoriali per il recupero e la generazione di nuova bellezza; che tengono insieme qualità ambientale e qualità sociale, innovazione e saperi del territorio:
1. La bellezza dei gesti: valorizza esperienze e idee di solidarietà sociale, impegno civico e promozione culturale finalizzate al miglioramento della qualità della convivenza, della coesione territoriale e di stili di vita rispettosi dell’ambiente;
2. La bellezza dei luoghi: valorizza esperienze e idee di riqualificazione e riuso dei territori degradati, di custodia e cura dei luoghi, di miglioramento estetico e ambientale degli spazi urbani ed extraurbani e degli spazi pubblici che hanno particolari finalità sociali;
3. La bellezza degli oggetti: valorizza le produzioni e le idee legate a oggetti specifici o servizi innovativi che nascono da una creatività individuale o collettiva e/o dalla capacità di utilizzare saperi tradizionali per rispondere a situazioni problematiche e a bisogni diffusi. 
PROCEDURE Per partecipare al bando è necessario compilare e inviare la scheda online. La partecipazione è gratuita e i materiali dovranno pervenire entro il 20 dicembre 2016. Le idee e i casi saranno sottoposti a valutazione da parte di un Comitato scientifico del premio composto da rappresentanti delle organizzazioni promotrici e  avverrà in base ai criteri ispirati dalle Linee guida della proposta di legge per la bellezza (v. www.legambiente.it). La comunicazione dei progetti selezionati avverrà a gennaio 2017 mentre la premiazione si svolgerà a febbraio 2017.
PREMIO Verranno attribuiti tre premi per ciascuna sessione. Ai vincitori del premio verrà concesso l’uso del logo del premio e la promozione del loro caso/idea all’interno delle iniziative e attraverso i mezzi di comunicazione dei soggetti promotori del premio.
INFO

Legambiente Onlus, via Salaria 403 – 00199 Roma – bellezza@legambiente.it  – tel. 06.86268350

Bando
Scheda online

 

Presentazione e sostegno iniziative formative e informatizzazione per APS
La felice stagione della sharing economy

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...