norina ventre

Pubblicato il 14 novembre 2016

Onorificenze per 40 “eroi” dei nostri giorni

Si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, integrazione, nel soccorso, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella promozione della cultura, della legalità e per contrasto alla violenza. Per questa ragione nel corso del fine settimana 40 cittadini italiani hanno ricevuto l’onorificenza al Merito della Repubblica Italiana da parte del presidente Sergio Mattarella. Il Capo di Stato ha individuato casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani ed è stata scelta la Giornata dedicata al ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace per la consegna dei riconoscimenti.

A ricevere l’onorificenza sono stati 40 eroi dei nostri giorni, di cui 14 donne e 26 uomini: giornalisti, insegnanti, imprenditori, attivisti, volontari, genitori, componenti delle forze dell’ordine, medici, disabili, religiosi, tutti con una storia di impegno civile da raccontare.

Citarli tutti sarebbe impossibile in un semplice articolo, per questo abbiamo scelto di raccontare solo due storie in particolare, scegliendo i personaggi in base anagrafica, partendo da una delle più anziane e arrivando al più giovane.

0101108154633892_20101108Norina Ventre detta Mamma Africa, 89 anni di Rosarno, nominata Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “Per l’impegno profuso, nel corso della sua vita, in straordinarie opere per l’integrazione delle persone socialmente disagiate”.

Ex maestra d’asilo, è conosciuta come Mamma Africa per la sua opera in favore degli immigrati africani. Da giovanissima si dedicò agli sfollati della guerra, poi ai baraccati di Rosarno, quindi alle raccoglitrici di olive della piana di Gioia Tauro. Nel 1991 ha fondato “La mensa dei neri” di Rosarno: aiutata dai volontari di Caritas e Azione Cattolica, ogni domenica predispone pasti per circa 200 persone. E’ anche la fondatrice di un gruppo di donne anziane dedite a opere di carità.

Il più giovane degli eroi è invece Francesco Morelli, 18 anni di Roma, che è diventato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “Per il coraggio e l’altruismo con cui a Pescara del Tronto, nella notte del 24

francesco morelli

agosto, si è prodigato nei soccorsi contribuendo a mettere in salvo molte vite. Premiando il più giovane tra i soccorritori si intende estendere simbolicamente il riconoscimento a tutti coloro che, in occasione del terremoto del Centro Italia, hanno offerto il loro prezioso aiuto”.

Francesco ha compiuto 18 anni il 16 ottobre. La notte del 24 agosto era nel parco di Pescara del Tronto con una comitiva di ragazzi. Dopo le forti scosse del terremoto, Francesco si è impegnato con tutte le sue forze per soccorrere quanti ha potuto contribuendo a salvare almeno 8 persone.

Per conoscere le storie degli altri 38 eroi è possibile scaricare il pdf.

A Ozzano dell’Emilia nasce una fattoria didattica all’insegna dell’integrazione
Miur: 11 mila candidature per il migliore insegnante d'Italia

Tags: , , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...