Pubblicato il 11 novembre 2016

istituto-penitenziario-bollate

istituto-penitenziario-bollate

Dopo la sperimentazione nel carcere di Bollate su 500 carcerati che hanno fatto esperienze lavorative azzerando quasi l’aggravante, adesso è la volta di Opera, Rebibbia, il carcere di La Spezia, di Napoli, di Nisida e poi si aggiungeranno altri 4 istituti penitenziari, anche per minori, in cui 100 detenuti avranno la possibilità di partecipare a percorsi di formazione professionale nel campo dell’Ict, information and communication technology.

Veronica de Meo

Ho lavorato come editing, creative content writer, e dal 2015 sono ritornata a vivere a Pescara dove lavoro con passione alla “Felicità Pubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...