Pubblicato il 19 ottobre 2016

UNAR: avviso per il finanziamento di azioni finalizzate al contrasto delle discriminazioni

Scadenza: 08/11/2016.

L’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali – UNAR –  costituito con Decreto n. 215 presso il Dipartimento della Pari Opportunità, ha come obiettivo principale il contrasto alle situazioni di svantaggio e di discriminazione e la sua attività si articola in due servizi: da un lato la tutela della parità di trattamento e dall’altro la promozione di studi, ricerche, corsi di formazione e campagne di sensibilizzazione, informazione e comunicazione pubblica sui temi del contrasto alle discriminazioni.

Nell’ambito delle sue finalità istituzionali, ha emanato questo “Avviso pubblico per la promozione di azioni positive realizzate da associazioni e enti di cui all’art. 6 del decreto legislativo 9 luglio 2003, n. 215 e finalizzate al contrasto delle discriminazioni (a.p.a.d.)” che intende “acquisire proposte progettuali che possano contribuire a rafforzare le politiche di inclusione dirette a contrastare il fenomeno del razzismo, a promuovere l’integrazione delle categorie sociali più vulnerabili, delle comunità rom, sinte e caminanti (RCS) e a lottare l’omofobia e la transfobia anche secondo un’ottica trasversale con attenzione al fenomeno dell c.d. discriminazioni multiple”.

SCHEDA
 OBIETTIVI
  • diffondere la cultura dell’antidiscriminazione, del rispetto e della valorizzazione delle differenze;
  • combattere i pregiudizi, gli stereotipi e la cattiva informazione che riguardano sia i cittadini italiani che i cittadini di origine straniera;
  • contribuire, attraverso lo strumento del dialogo interculturale, al miglioramento delle relazioni tra cittadini italiani e stranieri, così come allo sviluppo sociale e culturale del territorio;
  • favorire il superamento reciproco degli sterotipi legati all’appartenenza a categorie sociali, di genere e/o gruppi etnico-razziali;
  • favorire una cultura etica e di valori sociali positivi attraverso la cultura, lo spettacolo, le arti e lo sport;
  • diffondere nei giovani il valore positivo della diversità e della cultura del rispetto del principio delle pari opportunità;
  • prevenire il fenomeno dell’intolleranza e della violenza legate all’orientamento sessuale e all’identità di genere;
  • contrastare e prevenire l’isolamento, il disagio sociale, derivanti da comportamenti di carattere omofobico e transfobico;
  • accrescere la capacity building delle associazioni;
  • favorire l’empowerment delle persone a rischio di esclusione sociale.
 AMBITI DI INTERVENTO

Le proposte progettuali dovranno essere finalizzate alla realizzazione di azioni nei seguenti ambiti di intervento:

  1. Ambito A – Contrasto e prevenzione delle discriminazioni etnico-razziali e religiose attraverso la promozione di attività educative, culturali, artistiche e sportive;
  2. Ambito B – Contrasto e prevenzione delle discriminazioni verso le comunità rom, sinte e caminanti (RSC);
  3. Ambito C – Contrasto e prevenzione delle discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale e l’identità di genere considerando anche le ipotesi di discriminazioni multiple (orientamento sessuale/appartenenza a gruppi di minoranza etnica e/o religiosa/persone migranti).
 SOGGETTI PROPONENTI Le proposte progettuali potranno essere presentate da:
1) tutte le associazioni e gli enti iscritti regolarmente al registro UNAR, o che alla data di pubblicazione del bando abbiano formalmente presentato istanza di iscrizione;
2) aggregazioni temporanee tra associazioni ed enti il cui capofila dovrà essere regolarmente iscritto al registro UNAR.
La formalizzazione delle aggregazioni temporanee potrà avvenire anche dopo la presentazione del progetto e ciascun proponente potrà presentare solo un progetto. Inoltre il proponente potrà avvalersi anche di soggetti privati in forma di co-finanziatori: in questo caso all’atto della candidatura di ammissione dovrà produrre lettere di intenti di ciascuno.
 RISORSE L’ammontare complessivo è pari a € 1.000.000,00 ripartito tra i 3 ambiti di intervento:
Ambito A: € 400.000,00
di cui € 100.000 per progetti il cui importo di contributo dovrà essere compreso a un minimo di 5.000 e un max di 20.000; e € 300.000 per per progetti il cui importo di contributo dovrà essere compreso a un minimo di 20.000 e un max di € 75.000; 
Ambito B: € 200.000,00.
L’importo del contributo richiesto per ciascun progetto dovrà essere compreso tra un minimo di € 5.000 e un max di € 40.000;
Ambito C: € 400.000,00 
di cui € 100.000 per progetti il cui importo di contributo dovrà essere compreso a un minimo di 5.000 e un max di 20.000; e € 300.000 per per progetti il cui importo di contributo dovrà essere compreso a un minimo di 20.000 e un max di € 75.000.
Il contributo concesso dall’UNAR non potrà eccedere l’80% del totale dei costi di ciascun progetto. Quindi almeno il 20% dovrà essere sostenuto dai proponenti e potrà essere corrisposto in denaro e/o in valorizzazione del personale, beni, mezzi e attrezzature.
 PROCEDURE Tutta la documentazione oltre ad essere sottoscritta dal legale rappresentante dovrà pervenire tramite pec all’indirizzo: bandi.unar@pec.governo.it, entro le ore 12.00 dell’8 novembre 2016. La trasmissione dei documenti dovrà avvenire in file separati.
A seguire, l’ammissibilità dei progetti verrà riscontrata prima della valutazione che sarà eseguita da una Commissione nominata con decreto del Capo Dipartimento per le Pari Opportunità. Il punteggio massimo previsto è fino a 100 sulla base di specifici indicatori segnalati nella tabella del bando.
 INFO Per info sull’avviso e relative procedure i soggetti potranno scrivere all’indirizzo  bandi.unar@pec.governo.it oppure visitare i siti istituzionali www.pariopportunita.gov.it e www.unar.it. Il responsabile unico del procedimento sarà la dott.ssa Alessandra Barberi.
Bando
Allegati

I mozziconi di sigaretta si trasformano in campagne di sensibilizzazione
Amref Heath e Asvi Social Change: nuovi master internazionali

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...