Pubblicato il 17 ottobre 2016

Quasi amici – Il tesoro nascosto

“Quasi amici “: è questo il nome del progetto promosso dall’associazione Genitori figli con disabilità Il tesoro nascosto che mette in relazione studenti e scout con ragazzi della stessa età ma portatori di una qualche forma di disabilità. L’iniziativa è stata protagonista nelle scorse settimane del Dono Day 2016 promosso dall’Istituto Italiano della Donazione, in occasione del quale i risultati del progetto sono stati riassunti anche sotto forma di video. Amicizia, sorrisi, empatia sono le caratteristiche principali di questa iniziativa che, se da un lato consente ai ragazzi meno fortunati di poter godere della compagnia dei loro coetanei e di superare quindi quelle barriere psicologiche che spesso creano isolamento, dall’altro consente ai loro nuovi amici di avvicinarsi alla disabilità con meno timore e sospetto.

Iniziato con gli scout della Diocesi di Carpi in forma sperimentale lo scorso 10 gennaio, con 6 scout e 19 famiglie interessate, in sei mesi si sono aggiunti circa 30 studenti dell’Università di Modena e Reggio Emilia e un numero più alto, e in continua crescita, di famiglie con figli con disabilità interessate e gradualmente coinvolte. Tra le novità introdotte nel corso dell’anno l’avvio di Quasi Amici con i rifugiati, e lo studio del progetto da parte dell’Università di Bologna che presto diventerà anche un documentario.

Lo svolgimento del progetto si può seguire anche sulla pagina di facebook dedicata: https://www.facebook.com/progettoquasiamici.

Salute: gli italiani si informano sempre più sul web
Vasi comunicanti: Povertà e inclusione sociale nel nuovo rapporto Caritas

Tags: , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...