Portale di economia civile e Terzo Settore

Fao: è record di raccolti per grano e mais

6

Record storico quest’anno per l’agricoltura grazie agli abbondanti raccolti di grano e riso, così i mercati alimentari globali resteranno “generalmente ben bilanciati” anche nel 2017. Inoltre, la ripresa della produzione di mais contribuirà a mantenere le scorte ampie e i prezzi bassi. Questo quanto ha annunciato la Fao nel suo rapporto “Food Outlook” ed è un’ottima notizia soprattutto se consideriamo che l’alimentazione dei Paesi economicamente più svantaggiati si basa essenzialmente su questo genere di prodotti alimentari.

L’Agenzia dell’Onu, inoltre, ha giustamente sottolineato come per i cereali di base si prospetta un’annata rosea perché, in seguito a un raccolto tanto abbondante, anche il costo delle importazioni alimentari toccherà il minimo degli ultimi 6 anni. In percentuale, le previsioni della Fao stimano un ribasso dell’11% (in dollari americani) rispetto all’anno passato. Nel rapporto si spiega come questo dato sia importante soprattutto se confrontato con il rincaro a cui si andrà presto incontro con i prodotti ittici, la frutta, la verdura e lo zucchero. Il mercato dei cereali potrà bilanciare questo dissesto grazie agli incrementi produttivi che si sono verificati in India, in Russia e negli Stati Uniti. In particolare è la Russia che sembra destinata a superare, in produzione di grano, tutta l’Unione Europea diventando in questo modo la più importante esportatrice di grano.

Bene anche il riso perché la Fao fa sapere che l’incremento previsto sarà dell’1,3% – il primo aumento dopo tre anni – per effetto delle frequenti piogge monsoniche che hanno bagnato l’Asia e l’aumento generale di produzione in Africa.

 

Giornata nazionale delle persone con la sindrome di Down, 200 piazze italiane aderiscono
L’oncologo europeo dell’anno è l’italiano Alberto Sobrero

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...