Pubblicato il 5 ottobre 2016

Avviso – Percorsi di integrazione socio-lavorativa per minori non accompagnati e giovani migranti

Scadenza: 31/12/2016.

Il fenomeno in Italia dell’arrivo di minori stranieri non accompagnati – MSNA – è in costante crescita ma la vicenda ormai riguarda tutti gli Stati dell’Unione Europea. I dati sul flusso degli ultimi anni rendono evidente che si può parlare di un elemento strutturale e non congiunturale dei percorsi migratori verso l’Europa e il nostro Paese in particolare e, proprio per questo, la Commissione Europea ha sottolineato la necessità di rafforzare la strategia dell’UE sui diritti dei minori presentando un Piano di azione sui minori non accompagnati (2010-2014) nel quale propone tre linee d’azione principali: la prevenzione, la definizione di programmi di protezione regionale, il rafforzamento dell’accoglienza e l’identificazione di soluzioni durature per l’integrazione socio lavorativa

A ciò si aggiunge che il passaggio alla maggiore età comporta una riflessione più ampia sulle politiche di inserimento rivolte a questo target motivo questo che ha portato la società Italia Lavoro ad attuare il progetto dal titolo “Percorsi per la formazione, il lavoro e l’integrazione dei giovani migranti”, che si propone di sviluppare una azione pilota volta a sperimentare un modello di intervento di integrazione, empowerment e inserimento socio-lavorativo dei minori stranieri non accompagnati in fase di transizione verso l’età adulta e giovani migranti, in prospettiva di una successiva iniziativa a valere sul Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) e Fondo Sociale Europeo (FSE).

Tali percorsi si basano sullo strumento della “dote individuale” con la quale – insieme ad una dotazione monetaria – viene garantita l’erogazione di una serie di servizi di supporto alla valorizzazione e sviluppo delle competenze, all’inserimento socio-lavorativo e all’accompagnamento verso l’autonomia (formazione on the job, tirocinio), attraverso la costruzione di piani di intervento personalizzati. Ma entriamo  nel dettaglio:

SCHEDA
OBIETTIVI Realizzazione di percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo rivolti a minori non accompagnati, compresi i titolari o richiedenti protezione internazionale, in fase di transizione verso l’età adulta e a giovani migranti fino al compimento del 23° anno d’età, che abbiano fatto ingresso in Italia come minori non accompagnati.
DESTINATARI Minori non accompagnati in fase di transizione verso l’età adulta, che al momento dell’avvio del tirocinio abbiano compiuto il sedicesimo anno d’età e che siano in condizione di inoccupazione o disoccupazione; giovani migranti, entrati come minori non accompagnati, che non abbiano compiuto 23 anni d’età alla data di avvio del tirocinio, ivi compresi i richiedenti e i titolari di protezione umanitaria o internazionale, in condizione d’inoccupazione o disoccupazione.
BENEFICIARI I beneficiari sono i soggetti autorizzati allo svolgimento di attività di intermediazione a livello nazionale ai sensi del D.lgs. n. 276/2003 Titolo II – Capo I e s.m.i e i soggetti pubblici e privati accreditati dalle Regioni all’erogazione dei servizi per l’impiego e del lavoro.
 ARTICOLAZIONE INTERVENTI
I destinatari saranno inseriti in percorsi integrati di inserimento socio-lavorativo di durata non superiore a 8 mesi, che prevedano un periodo di tirocinio di durata pari a 5 mesi. Ciascun percorso ha alla base una “dote individuale” del valore massimo di € 5.000,00, per la quale è previsto il riconoscimento di:
  • un contributo al beneficiario/soggetto proponente pari a € 2.000 per lo svolgimento di attività per favorire l’inserimento socio-lavorativo del destinatario;
  • una indennità di frequenza al destinatario pari a € 2.500,00 (€ 500,00 al mese) per la partecipazione al tirocinio previsto nel percorso di integrazione socio-lavorativa;
  • un contributo al soggetto ospitante il tirocinio pari a € 500,00 per lo svolgimento dell’attività di tutoraggio e affiancamento durante l’esperienza di tirocinio,
I percorsi devono essere strutturati dal beneficiario/soggetto proponente sulla base delle tre Aree di servizio previste e delle specifiche tipologie di attività ammissibili a finanziamento:
A. AREA SERVIZI DI ACCOGLIENZA E PRESA IN CARICO;
B. AREA SERVIZI DI FORMAZIONE;
C. AREA SERVIZI DI ORIENTAMENTO AL LAVORO
.
I beneficiari/soggetti proponenti potranno avviare le attività a seguito della pubblicazione sul sito di Italia Lavoro dell’elenco dei soggetti idonei e previa verifica della regolarità contributiva.
I tirocini non dovranno essere attivati oltre il 1 marzo 2017 e dovranno concludersi entro il 31 luglio 2017.
Tutte le attività svolte dagli operatori del beneficiario/soggetto proponente dovranno concludersi entro il termine del 31 agosto 2017.
RISORSE Le risorse destinate al finanziamento delle “doti individuali” di inserimento socio-lavorativo sono pari a € 4.800.000,00, a valere sul Fondo nazionale per le politiche migratorie – Anno 2015. L’importo sarà destinato al finanziamento di “doti individuali” di inserimento socio-lavorativo del valore massimo di € 5.000,00 ciascuna sino ad esaurimento delle risorse disponibili. Ogni beneficiario/soggetto proponente può attivare al massimo 30 (trenta) “doti individuali”.
 PROCEDURE Le domande di partecipazione dovranno essere inviate a Italia Lavoro a mezzo PEC all’indirizzo percorsi@pec.italialavoro.it, indicando obbligatoriamente nell’oggetto “Progetto PERCORSI” a partire dal quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione sul sito di Italia Lavoro dell’ Avviso (dal 13 ottobre) e non oltre le ore 13.00 del 31 dicembre 2016.

Per la presentazione della domanda dovrà essere utilizzata, a pena di esclusione, la modulistica allegata all’Avviso.
A seguito di verifica della documentazione e a partire dal trentesimo giorno successivo all’apertura dell’Avviso, sarà pubblicato il primo elenco dei soggetti proponenti idonei e non idonei. Gli elenchi successivi saranno pubblicati con cadenza quindicinale. Successivamente saranno comunicate ai soggetti ammessi, all’indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda, le informazioni per attivare le credenziali di accesso al sistema informativo messo a disposizione da Italia Lavoro.
Individuati i destinatari, i beneficiari/soggetti proponenti idonei potranno iniziare con la fase di Avvio delle Attività (v. Bando – punto 12 – pag. 10).

INFO  Italia lavoro garantisce la disponibilità dei servizi del sistema informativo nei giorni feriali: dalle ore 9.30 alle 16.00 dal lunedì al giovedì e dalle ore 9.30 alle 13.00 il venerdì.
Il Responsabile del procedimento è Giovanni Bianchini. Richieste di informazioni e/o chiarimenti in merito all’Avviso e agli allegati possono essere inoltrate esclusivamente per iscritto a: percorsi@italialavoro.it.
DOCUMENTI Avviso
Modalità di Attuazione
Modello A – Domanda di partecipazione all’Avviso
Modello B – Scheda Anagrafica del Soggetto Proponente
Scarica tutti gli allegati (.zip)
Parte il progetto "Giubileo della luce" in 16 comuni italiani
Conclusa l'edizione 2016 del Giorno del Dono, ma la solidarietà continua

Tags: , , , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...