fiume

Pubblicato il 23 settembre 2016

Nel mondo 323 milioni di persone rischiano la vita per colpa dei fiumi inquinati

Nel mondo sono circa 323 milioni le persone che rischiano la vita per malattie causate dall’inquinamento dei fiumi. Questo è quanto emerge dai dati di un rapporto dell’agenzia dell’Onu per l’Ambiente (UNEP).

Dalla relazione si legge che il colera, le febbri tifoidi e altre patologie mortali risultano essere in crescita in più di metà dei fiumi di Africa, Asia e America Latina. Inoltre, anche per quanto concerne i livelli di salinità, essi sono in aumento in circa un terzo dei corsi d’acqua.

Secondo il rapporto, l’Asia rappresenta la regione più colpita con oltre il 50% dei fiumi fortemente inquinati a causa dell’acqua di scolo non trattate, dei pesticidi utilizzati in agricoltura e dell’inquinamento industriale.

Infine, un altro dato che merita attenzione è quello relativo ai livelli di salinità, che costituiscono un importante fattore nella determinazione della potabilità dell’acqua o del possibile impiego per scopi industriali o agrari, anch’essi risultano in aumento in circa un terzo dei corsi d’acqua.

 

Usura, una piaga antica (seconda parte)
Belluno all’insegna dello sport e della disabilità

Tags: , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...