Giorno del Dono 2016

Pubblicato il 20 settembre 2016

IID: entrano nel vivo le celebrazioni del Giorno del Dono 2016

A sole due settimane dal Giorno del Dono 2016 ieri si è tenuto a Milano l’incontro Il dono e il territorio”, organizzato dall’Istituto Italiano della Donazione (IID) insieme a Fondazione Cariplo.

Durante l’evento sono stati presentati da Cinzia Di Stasio, segretario generale IID, i dati della 14° edizione dell’indagine “L’andamento della Raccolta Fondi – XIV rilevazione su dati 2015” realizzata dall’Osservatorio di sostegno al Non Profit sociale dell’Istituto Italiano della Donazione (IID) in collaborazione con l’ASSIF – Associazione Italiana Fundraiser.

Dalla ricerca emerge che circa il 40% delle ONP afferma di aver aumentato l’anno scorso la propria raccolta, con una lieve crescita rispetto al 2014. Particolare attenzione merita il dato relativo al calo di quasi 10 punti percentuali delle organizzazioni che dichiarano di aver peggiorato le proprie performance rispetto al 2014.

Nel corso del convegno sono stati presentati da Edoardo Patriarca, presidente dell’Istituto Italiano della Donazione, gli oltre cento appuntamenti che si susseguiranno in ogni parte d’Italia dal 23 settembre al 7 ottobre per il 1° Giro dell’Italia che dona: sono circa 200 gli aderenti tra Comuni, scuole e associazioni. Come ha commentato Patriarca: «Mi piace celebrare la seconda edizione del Giorno del Dono con una conferma del miglioramento della raccolta fondi da parte delle associazioni non profit intervistate, un segnale di positività ed entusiasmo in linea con la mobilitazione nazionale».Da questo momento in poi dunque tutti i cittadini sono chiamati a partecipare attivamente alle celebrazioni del Giorno del Dono 2016, cercando l’iniziativa più “vicina a casa” attraverso la mappa interattiva che è possibile trovare al link.

Per quanto concerne il video contest “Donare molto più di un semplice dare” complessivamente sono 50 le scuole che vi aderiscono per un totale di più di 1500 studenti che non vedono l’ora di raccontare la propria idea di dono.

Ecco i numeri dell’iniziativa: 90.000 le visualizzazioni alle pagine dei video presenti nella piattaforma e oltre 36.000 votanti per eleggere il vincitore della categoria “Giuria Popolare”. I nomi delle scuole vincitrici della seconda edizione del video contest verranno poi annunciati il 4 ottobre, giornata in cui si svolgerà l’attesissimo evento principale presso la Sala Regina della Camera dei Deputati, a Roma.

La mattinata dell’incontro è stata aperta da Giuseppe Guzzetti, presidente della Fondazione Cariplo, che ha annunciato il forte impegno della Fondazione nel diffondere la cultura dei lasciti testamentari, come forma di dono che va al di là di noi stessi.

A seguire Stefano Cerrato, responsabile Terzo Settore Banco Popolare, ha lanciato la campagna di comunicazione a favore della prima raccolta fondi organizzata per il #DonoDay2016 curata insieme all’Istituto Italiano della Donazione. La campagna, che prevede la distribuzione dei materiali a supporto dell’iniziativa in tutte le 1.800 filiali del Banco Popolare, inizierà il 26 settembre e terminerà il 7 ottobre, mentre il conto corrente rimarrà aperto fino al 30 novembre per la raccolta dei fondi da parte dei cittadini. L’importo raccolto sarà destinato a progetti di enti selezionati secondo regole di trasparenza e correttezza, contenute nella “Carta della Donazione”, codice etico utilizzato dall’IID.

I progetti scelti saranno di associazioni impegnate nei lavori di ricostruzione territoriale e “sociale” dei paesi del Centro Italia colpiti dal terremoto del 24 agosto. Le associazioni potranno candidare i propri progetti a partire dal 10 ottobre fino al 14 novembre. Entro Natale poi verranno svelati importi e progetti vincitori.

Se volete contribuire anche voi l’iban è IT73W0503411701000000040416, beneficiario: Giorno del Dono 2016 Banco Popolare, Causale: Giorno del dono.

Durante l’evento, Filippo Petrolati, responsabile del progetto Fondazioni di comunità, ha presentato la campagna a favore dei lasciti testamentari promossa da Fondazione Cariplo. A sostegno della Campagna Lasciti il prof. Gian Paolo Barbetta, ha mostrato l’aggiornamento rispetto al 2009 del Quaderno dell’Osservatorio “Il mercato dei lasciti testamentari”.

A conclusione del convegno c’è stato un momento di riflessione sul dono, prima con l’intervento di Luigi Campiglio, docente di politica economica alla Cattolica di Milano, e poi con le storie di filantropia del territorio lombardo raccontate da Catherine De Senarclens, consigliere della Fondazione comunitaria del lecchese Onlus, Cesare Ponti, presidente della Fondazione Comunitaria del Novarese Onlus e Carlo Vimercati, presidente della Fondazione della Comunità Bergamasca.

 

Alzheimer: in Italia ci sono 600 mila persone affette
Oslo lancia la sfida: dal 2019 stop alle automobili

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...