campagna-bambini-in-alto-mare

Pubblicato il 19 settembre 2016

Bambini in alto mare: la campagna per realizzare un ospedale pediatrico in Siria

Realizzare un ospedale pediatrico in Siria per garantire cure e assistenza ai bambini vittime dei bombardamenti. E’ l’ambizioso e ammirevole obiettivo della campagna sms solidale “Bambini in alto mare”, lanciata da Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini.

Fino al 3 ottobre è possibile contribuire all’iniziativa donando 2 euro attraverso un sms solidale al numero 45507.

Amici dei Bambini, che opera dal 1986 al fianco dei bimbi ospiti negli istituti di ogni parte del mondo per fronteggiare l’emergenza abbandono, dal 2014 è presente in Siria con l’intento di concorrere alla sicurezza alimentare e alla protezione dei minori. In questi tre anni l’associazione ha aiutato oltre 25.000 bambini siriani sfollati da soli o con i familiari sopravvissuti.

L’ospedale pediatrico dunque sarà scavato all’interno di una collina per assicurare un ambiente protetto sia per i pazienti che per il personale. La struttura offrirà servizi di emergenza, reparti di pediatria, ginecologia e ostetricia per 300 pazienti al giorno e sarà raggiungibile da circa 450.000 civili, tra mamme e bambini. Infine, essa sarà in grado di fornire la sicurezza alle persone più indifese grazie ai suoi 35 posti letto e 19 incubatrici.

L’attore Nino Frassica, scelto come testimonial dello spot della campagna solidale, tratto dall’omonima canzone “A Mare si gioca”, di cui è autore Tony Canto, protagonista anche lui dell’iniziativa, lancia un appello insieme ad Amici dei Bambini: “I bambini devono giocare in mare e non morire”.

 

 

La prima Biennale dell’Economia Cooperativa
Il nostro Paese è al primo posto in Europa per donne e giovani inattivi

Tags: , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...