alghe

Pubblicato il 14 settembre 2016

Per liberare le coste siciliane dalle alghe arriva il progetto Medcot

Per fronteggiare il problema della proliferazione massiccia di alghe lungo i litorali siciliani arriva il progetto pilota Medcot (Methodologies Durable pour la Rehabilitasion et la Valorisation du Littoral Cotier) che ha l’ambizioso obiettivo di ottenere energia dalle alghe.

In località turistiche come Marsala, Mazara del Vallo, Marinella di Selinunte, infatti, le alghe rappresentano oltre che un disagio per i bagnanti, un notevole peso economico per i Comuni, che devono occuparsi della rimozione dai lungomari e dalle spiagge per farle diventare fertilizzante.

Il progetto Medcot, finanziato dall’Unione Europea, partner la Regione Siciliana e la Tunisia, è iniziato tre anni fa. Analizzando il compost ottenuto dalla trasformazione delle alghe, i test hanno dato esiti positivi.

Attualmente il progetto sperimentale è in fase di attuazione per le alghe onnipresenti sulla costa di Marinella di Selinunte.

Anche i delfini parlano: la ricerca degli scienziati russi
Sacher - Smart Architecture for Cultural Heritage

Tags: , , , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...