Portale di economia civile e Terzo Settore

Presentazione dei progetti di Servizio civile nazionale per l’anno 2017

6

Scadenza: 17/10/2016.

A partire dal 6 settembre 2016 e fino alle ore 14,00 del 17 ottobre 2016 tutti gli Enti di Servizio Civile iscritti all’albo nazionale e agli albi regionali e delle Province autonome potranno presentare progetti di servizio civile nazionale da realizzarsi in Italia e all’estero, da finanziare con le risorse anno 2017.

  1. Enti iscritti Albo nazionale: questi enti dovranno far prevenire i loro progetti esclusivamente al Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale.
  2. Enti iscritti Albi Regionali e delle Province Autonome: questi enti, invece, dovranno far pervenire i propri progetti esclusivamente alle Regioni e alle Province autonome dove sono dislocate le sedi di attuazione dei progetti presentati.

I progetti da realizzarsi all’estero dovranno pervenire esclusivamente al Dipartimento, indipendentemente dall’albo al quale sono iscritti gli enti che li presentano. Tali progetti, oltre ad essere redatti con l’apposita scheda di progetto, dovranno individuare soluzioni e modalità per garantire i livelli minimi di sicurezza e di tutela dei volontari all’estero mediante:
un Piano di Sicurezza redatto in conformità alle Linee Guida (v. all. 1 Avviso), al quale dovrà essere allegato il Protocollo della Sicurezza (allegato 1bis) debitamente firmato dal rappresentante legale dell’ente;
– il rispetto delle avvertenze concernenti la sicurezza indicate nel sito del MAECI www.viaggiaresicuri.it, relative al Paese/Area dove si realizza il progetto.
Tra le misure del Piano si dovrà prevedere la figura del Responsabile della sicurezza, in possesso di requisiti specifici, nonché la registrazione di ogni singolo volontario nel sito del MAECI www.dovesiamonelmondo.it.
Si precisa che per questi progetti sono previste ulteriori aree di intervento quali:
– Cooperazione allo sviluppo ai sensi della legge 125/2014;
– Interventi di peace-building e di ricostruzione post conflitto;
– Assistenza, ivi inclusa l’assistenza ai rifugiati e ai migranti;
– Patrimonio artistico e culturale, ivi inclusa l’educazione al dialogo tra le culture;
– Educazione e promozione culturale, ivi inclusa la promozione della lingua e cultura italiana all’estero.

PROCEDURE: per la presentazione dei progetti, gli enti dovranno utilizzare i modelli del Prontuario allegati al bando da firmare digitalmente a nome del legale rappresentante o del responsabile del servizio civile nazionale indicati in sede di accreditamento. La presentazione va fatta esclusivamente in modalità online via PEC al Dipartimento o alle Regioni e Province autonome, secondo le rispettive competenze. Resta obbligatoria la compilazione del format progetti presente nel sistema informatico Helios. Al termine della procedura informatica il sistema rilascia un documento attestante l’avvenuto inserimento dei progetti, che dovrà essere allegato all’istanza di presentazione degli stessi.

I progetti dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 17 ottobre 2016.

ELENCO DOCUMENTI:
1. istanza di presentazione dei progetti
2. documento rilasciato dal sistema Helios attestante la presentazione online del progetto;
3. dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà concernente la veridicità dei dati e delle informazioni contenute negli elaborati progettuali;

I progetti saranno sottoposti a valutazione e, al termine di questa fase, e sulla base dei punteggi attribuiti, il Dipartimento, le singole Regioni e le Province autonome redigeranno le graduatorie dei progetti positivamente valutati, al fine di individuare quelli finanziabili da inserire nel bando nazionale, nei bandi regionali e delle Province autonome per la selezione dei volontari, fino alla concorrenza delle risorse effettivamente disponibili per l’anno 2017. Tutti i bandi di selezione dei volontari saranno redatti dal Dipartimento e pubblicati contestualmente sul sito istituzionale del Dipartimento stesso, delle Regioni e delle Province autonome. Gli enti, i cui progetti saranno stati approvati e inseriti nei bandi, informeranno tempestivamente l’ufficio competente degli eventuali impedimenti nella realizzazione degli stessi. I progetti ritirati su istanza degli enti successivamente alla loro presentazione, non potranno per nessuna ragione essere riammessi a valutazione o inseriti nei Bandi di selezione dei volontari.

MANIFESTAZIONE D’INTERESSE PER PROGETTI DA REALIZZARSI NELLE AREE COLPITE DAGLI EVENTI SISMICI DEL 24 AGOSTO 2016.
Gli enti iscritti all’Albo nazionale ed agli Albi delle Regioni e delle Province autonome, aventi sedi di attuazione progetto nelle Province colpite dal sisma, entro i termini indicati nel presente Avviso potranno inviare manifestazioni d’interesse per la realizzazione di progetti di servizio civile nazionale nelle aree terremotate, finalizzati alla ripresa della vita civile delle comunità colpite e a favorire il ritorno delle popolazioni alla “normalità”. Al fine di procedere alla compilazione dell’elenco degli Enti interessati, le manifestazioni d’interesse dovranno essere presentate, mediante PEC, presso il Dipartimento a [email protected] a prescindere dall’Albo di iscrizione dei singoli Enti.
Nelle manifestazioni d’interesse dovranno essere indicate:
1. le località ove si prevede di intervenire;
2. le attività da effettuare coerenti con le finalità innanzi individuate;
3. gli eventuali enti in co-progettazione, con l’indicazione dell’ente capofila;
4. il numero indicativo dei volontari da coinvolgere nei singoli interventi.
Il Dipartimento, con successivo Avviso, definito previo accordo con l’Autorità preposta al coordinamento della ricostruzione e le regioni interessate, comunicherà i tempi e le modalità di presentazione dei progetti esecutivi. L’avviso sarà rivolto esclusivamente agli enti che hanno presentato la manifestazione di interesse.

Allegati:

Avviso Presentazione Progetti 2017
Allegato1 – Linee Guida
Allegato1bis – Protocollo di Sicurezza
Allegato2 – Requisiti e incompatibilità del responsabile della sicurezza.
Allegato3 – Fac-simile curriculum
– Prontuario approvato con D.M. del 5 maggio 2016

EIDHR - Call globale 2016 per promuovere diritti umani fuori Ue
Bando "Sodalitas Social Innovation" - Edizione 2016

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...