Portale di economia civile e Terzo Settore

Un aiuto subito

14

Vogliamo stare insieme per ricostruire e riconquistare un pizzico di felicità pubblica.

Questo spazio lo dedichiamo all’iniziativa promossa da TIM, Corriere della Sera, TG LA7, Starteed di raccolta fondi a sostegno delle zone devastate dal terremoto del 24 agosto 2016, che ha provocato centinaia di morti tra cui molti bambini e centinaia di feriti.

Non intendiamo parlare di ansia, paura e disperazione nei paesi rasi al suolo dalle scosse, ma vogliamo mettere in evidenza la solidarietà e la generosità di quanti stanno sostenendo i cittadini attraverso il sistema delle donazioni.

La piattaforma TIM www.unaiutosubito.org è un sistema di raccolta fondi trasparente, con un contatore che indica in tempo reale il risultato e con una modalità di raccolta facile e veloce come la carta di credito, a cui per l’occasione non vengono applicate commissioni.

Mancano 48 giorni per raggiungere il GOAL.

A oggi 9108 donatori hanno donato 585.419 €, un importo significativo per contribuire alla felicità pubblica.

Un aiuto subito è un’iniziativa nata nel 1997, grazie al Corriere della Sera e al TG La7, subito dopo il terremoto dell’Umbria e delle Marche e da allora è costantemente attiva in occasione di gravi vicende che colpiscono persone e territori e che sollecitano la solidarietà della popolazione. I proventi delle raccolte sono stati sempre utilizzati a totale beneficio delle comunità colpite (leggi articolo) e se ne rendono garanti i direttori del Corriere della Sera e del TG LA7.

Anche in questa occasione il comitato di Un aiuto subito si riunirà una volta chiusa la raccolta e deciderà, tenendo conto di diversi fattori (soldi raccolti, emergenze, priorità, validità o meno dei progetti individuati) come destinare i fondi. Al fine di garantire il miglior utilizzo delle donazioni raccolte attraverso questa campagna, sarà necessaria, infatti, una valutazione puntuale e rigorosa delle esigenze espresse dalle comunità locali con l’obiettivo di utilizzare i fondi in chiave strategica e di lungo periodo. Il comitato recepirà inoltre i suggerimenti e le indicazioni dei partner TIM e Starteed.

Qui di seguito riportiamo qualche altra informazione utile a chi è intenzionato a contribuire alla felicità pubblica di tali zone:

  • E’ possibile effettuare versamenti con bonifico bancario sul conto corrente 1000/145551 aperto appositamente presso Banca Prossima. I bonifici vanno intestati «Un aiuto subito – Terremoto Centro Italia 6.0».                                                                                                                                                                                                                                                                                                 L’Iban da utilizzare per le donazioni dall’Italia è il seguente: IT17 E033 5901 6001 0000 0145 551. E’ stato inoltre creato un codice «grande beneficiario» che permette di semplificare l’operazione: inserendo l’importo nell’apposito campo e le cifre 9707 nel campo beneficiario tutti gli altri dati verranno compilati in automatico.                                                                              Per le donazioni dall’estero l’Iban è invece: IT17 E033 5901 6001 0000 0145 551 BIC BCITITMX. I lettori e telespettatori saranno costantemente aggiornati sulla raccolta e sulla destinazione dei fondi;
  • E’ attiva anche la raccolta fondi tramite sms: tutti i principali operatori telefonici di rete fissa e mobile hanno aderito all’iniziativa del Dipartimento della Protezione Civile del «numero solidale emergenza sisma» 45500: chiamando questo numero o inviando un sms è possibile donare 2 euro, che saranno scalati dal proprio credito o addebitati in bolletta. La telefonata non ha costi aggiuntivi e l’intera somma verrà devoluta alla raccolta fondi nazionale.
Diamo una nuova vita alla storia di Pompei
Crowdfunding e startup innovative: il documento dei giovani commercialisti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...