summer school di Libera Basilicata

Pubblicato il 7 settembre 2016

Viggiano: conto alla rovescia per la summer school “Libera energie democratiche”

Nuovi percorsi di autoimprenditorialità, innovazione sociale ed economia civile saranno promossi da “Libera energie democratiche”, la summer school di Libera Basilicata che si svolgerà a Viggiano (Potenza) dal 19 al 22 settembre 2016.

Focus della summer school saranno i modelli energetici democratici già utilmente sperimentati in altri luoghi del nostro Paese, fondati sul risparmio energetico e sulle energie rinnovabili, decentrate e democraticamente gestite. Proprio in virtù di ciò è stato scelto come posto dove si terrà la scuola, la Val d’Agri, sede del più grande giacimento petrolifero dell’Europa continentale, dove viene estratto circa il 10% del fabbisogno nazionale di petrolio.

La scuola estiva di Libera è indirizzata a giovani dai 18 ai 35 anni che vogliono incominciare a pensare e praticare tale nuovo modello energetico. Si tratta di una grande opportunità per formare tra le future generazioni figure professionali al servizio delle comunità locali.

I corsi saranno tenuti dai docenti dell’Università di Bologna e della Basilicata, ma anche da esperti del Centro delle Comunità solari dell’Emilia Romagna, dove la transizione energetica democratica rappresenta ormai una realtà in quanto le cooperative di famiglie producono sul posto l’energia che consumano.

Ai giovani che avranno frequentato la summer school e i suoi laboratori, verrà rilasciato anche l’attestato di frequenza.

L’iscrizione, il vitto e l’alloggio sono gratuiti.

Per partecipare basta inviare la domanda a basilicata@libera.it entro le ore 19 di venerdì 9 settembre.

Oggi è la Giornata Mondiale di sensibilizzazione sulla distrofia muscolare di Duchenne
Alla Mostra del Cinema di Venezia tutta la solidarietà per i bambini immigrati

Tags: , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...