Portale di economia civile e Terzo Settore

A Ragusa ritorna il FestiWall a colorare i quartieri della città

2

Ad animare il quartiere Selvaggio della città di Ragusa fino al 18 settembre sarà la seconda edizione di “FestiWall”, tra i dieci migliori eventi di street art del Paese.

Il festival di street art, organizzato da Antonio Sortino e Vincenzo Cascone dell’Associazione Pandora, nasce con l’intento principale di realizzare un processo di rigenerazione urbana, agendo direttamente sul territorio in modo coinvolgente per la città siciliana.

Il quartiere Selvaggio di Ragusa è da sempre al centro di diverse polemiche inerenti al progetto urbanistico dove l’imponente cementificazione ha invaso l’intero spazio pubblico. Proprio in virtù di ciò l’iniziativa vuole restituire bellezza ai quartieri degradati e grigi coinvolgendo gli stessi abitanti attraverso la partecipazione a live painting.

L’edizione di quest’anno vedrà la partecipazione di 5 street artist di fama internazionale: l’italiano Agostino Iacurci, che si contraddistingue per il suo stile geometrico; il tedesco SatOne, esponente del graffuturismo europeo; l’australiano Fintan Magee, dall’immaginario onirico; lo statunitense Evoca1, importante esponente dell’iperrealismo; infine la spagnola Hyuro, di cui si sottolinea il suo forte impegno sociale. Quest’ultima non a caso dedicherà un murale a Maria Occhipinti, scrittrice e femminista italiana, per renderle omaggio nell’anniversario del ventennale dalla sua scomparsa.

Infine, durante la manifestazione ci saranno anche workshop per grandi e per piccini; esibizioni di musica live ed esposizioni. Tra queste, le mostre collettive del gruppo catanese Ritmo e quella di Johnny Cobalto, pensata in esclusiva per Festiwall.

Contro lo spreco di cibo dei ristoranti arriva l'app Too Good To Go
Bolzano: per i bimbi disabili arriva il nuovo parco giochi inclusivo

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...