Portale di economia civile e Terzo Settore

Ecco le 7 regole per donare in maniera sicura

1

Quando accadono disastri e catastrofi naturali come la recente vicenda del terremoto nel Centro Italia tutta la gente comune si prodiga per aiutare le popolazioni profondamente colpite raccogliendo fondi o facendo donazioni. Ma, quante persone seguono effettivamente cosa accade del loro denaro nei luoghi danneggiati? Quanti si occupano di controllare il tragitto delle loro donazioni?

Ecco allora 7 utili consigli redatti dall’Istituto Italiano della Donazione (IID) per capire se un’organizzazione si comporta seriamente in maniera tale da donare in tutta sicurezza.

1. Verifica che l’Organizzazione Non Profit (ONP) a cui vuoi donare si trovi all’interno del database IO DONO SICURO, a prova della sua affidabilità e trasparenza. Le organizzazioni inserite in IO DONO SICURO aderiscono all’Istituto Italiano della Donazione, l’organismo che verifica – dopo accurate e dirette analisi annuali – tutto quanto indicato qui di seguito e molto di più, risparmiandoti la fatica di farlo in prima persona;

2. Visita il sito web dell’ONP a cui vuoi donare per conoscere in modo dettagliato le attività che svolge;

3. Procurati le pubblicazioni dell’ONP o contattala per ottenere informazioni in modo diretto;

4. Accertati che l’ONP fornisca informazioni il più possibile complete e trasparenti su di sé e sui progetti che ti chiede di sostenere:

  • per quanto riguarda il primo aspetto è importante verificare se l’ONP rende nota la sua struttura, se spiega quali sono i suoi organi di governo e di controllo, se illustra la sua missione;
  • per quanto concerne i progetti, è fondamentale che ne siano specificate le finalità, le modalità di realizzazione, i costi, i tempi, i risultati attesi e che siano indicati gli eventuali partner.

5. Verifica che l’ONP pubblichi il bilancio economico: un bilancio ha maggior valore se è certificato da una società di revisione indipendente o se viene fatto conoscere attraverso la pubblicazione su testate nazionali, oltre che sul sito dell’ONP;

6. Accertati che l’ONP rediga un rapporto annuale delle attività (bilancio sociale o di missione) in cui sia specificato, per ogni progetto, il costo e i risultati ottenuti con i fondi raccolti;

7.Valuta quanti fondi ogni anno l’ONP destina al mantenimento della propria struttura interna e quanto viene destinato ai progetti esterni.

 

Emergency costretta ad abbandonare la Libia, troppe minacce
Sarà una città danese la Capitale europea del volontariato 2018

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...