Portale di economia civile e Terzo Settore

Giornata internazionale dei popoli indigeni

4

9 agosto 2016 – Nel mondo esistono più di 5.000 popoli indigeni, distribuiti in circa 90 Paesi del Pianeta. Amnesty International ha contato 370 milioni di persone provenienti da ogni dove che si definiscono tali. Insieme costituiscono un’enormità che va tutelata nel rispetto di una variegata diversità culturale. Per questo motivo, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel dicembre del 1994 ha deciso di istituire la Giornata internazionale dei popoli indigeni.

L’obiettivo più importante è quello di sensibilizzare tutte le comunità mondiali sul tema delle discriminazioni, avere modo di parlare ad alta voce dei soprusi e delle ingiustizie che quotidianamente mortificano la libertà di interi popoli privati delle loro terre, di tradizioni secolari, di essere trattati come tutti gli altri cittadini. In tutto il mondo i popoli indigeni sono in lotta per la conquista di diritti basilari, come quello di vivere nei luoghi natii, salvaguardare le risorse del proprio territorio, preservare l’identità culturale di appartenenza.

Il tema che l’Onu ha scelto per la Giornata di quest’anno è il diritto all’istruzione, troppo spesso negato e appannaggio di pochi. Il livello di scolarizzazione presso i popoli indigeni è bassissimo e, senza un’adeguata scolarizzazione, non solo viene calpestata una delle libertà più importanti ma, contemporaneamente, viene impedito a milioni di ragazzi e ragazze di costruire un futuro sano, consapevole, libero.

C'è la "pace" di Bucarest, ma è un passo verso la Grande Guerra
60 anni fa il disastro di Marcinelle

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...