tanti per tutti

Pubblicato il 3 agosto 2016

Tanti per tutti – Viaggio nel volontariato italiano

Titolo: Tanti per tutti – viaggio nel volontariato italiano
Ente Promotore: Federazione Italiana Associazioni Fotorafiche – FIAF
Ente Promotore: Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato – CSV net
Ente Organizzatore: Centro Italiano della Fotografia d’Autore
Media Partner: Quotidiano Net (IL GIORNO – Il Resto del Carlino – LA NAZIONE)
Main Sponsor: Società Cattolica di Assicurazioni e Fata Assicurazioni
Sponsor: Pixartprinting
Sponsor tecnico: SamsungAPROMASTORE

Per l’acquisto: http://shop.fiaf.net/index.php/tanti-per-tutti-catalogo-mostra-nazionale.html

Oggi vi proponiamo una formula inedita ma esclusiva di recensione.
Infatti, abbiamo pensato di dare un rilievo particolare a un progetto realizzato nel 2015 dalla FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e da CSVnet che ritrae il mondo del volontariato attraverso l’antico procedimento che immortala persone, immagini, situazioni a colori e in bianco e nero: la fotografia!

Il documento riproduce: «tutte quelle attività che sono supporto al vivere contemporaneo e che si occupano di assistenza sociale, salute, organizzazioni del tempo libero, cultura e sport, protezione civile, educazione e ricerca, ambiente, tutela dei diritti, cooperazione e solidarietà internazionale», «mostrando le iniziative,  luoghi di incontro,  fasi progettuali e realizzazione delle attività promosse dall’esercito di volontari del nostro Paese, supportati e sorretti dai più diversi interessi e da differenti motivazioni, ma tutti uniti nella precisa volontà di partecipazione e di solidarietà che fa di una cittadinanza una collettività civile».

Solo la fotografia ha il potere di rendere bello ciò che a occhio nudo non lo è o comunque non si è in grado di percepire, di toccare le corde più profonde dell’animo umano. Nelle immagini rappresentate sono state catturate, oltre che la forma delle cose, anche il silenzio in cui è avvolto l’ambiente al momento dello scatto ma, cosa ancora più magica, i sentimenti ritraendo ogni soggetto con rispetto e dignità, cercando di rappresentarli in maniera fedele ed esauriente.

La fotografia è luce e i luoghi o i volti insignificanti possono addirittura assumere tratti interessanti e perfino belli se avvolti dalla giusta atmosfera. Gli autori di questo documento hanno percepito il momento, quindi la giusta sensibilità e restituito in modo semplice, naturale, genuino l’interpretazione di una scena.

«Riteniamo che questo mondo del volontariato necessiti di attenzione e debba essere espressa tutta la sua potenzialità non solamente collegata all’assistenza ma anche intesa alla crescita culturale, alla formazione espressiva e alla capacità aggregativa che opera sul benessere della persona e sulla consapevolezza dei molteplici ruoli che possono essere assunti dal singolo in ogni fase della sua vita». Queste parole sono tratte dal sito del progetto che spiega come le foto inserite nel documento che presentiamo, raccontino la vita di tutte quelle associazioni di volontariato che lavorano ogni giorno sul territorio negli ambiti più svariati: dall’arte all’assistenza ai disabili, dai gruppi di teatro ai musicisti, dalle squadre sportive alla sanità, all’assistenza domiciliare, ecc. descrivendo i luoghi di incontro, la programmazione delle attività, la loro realizzazione.

Toccanti, commoventi, suggestive, simpatiche, espansive, tenere, tutte le foto rappresentano i volti di quei volontari, soprattutto giovani, che si accostano a questo mondo complesso spinti da un grande sentimento di solidarietà, umanità, amore, utilità sociale.

Sfogliando le pagine, davanti ai vostri occhi scorreranno immagini semplici di anziani, bambini, immigrati, disabili, animali, medici e operatori sanitari, agricoltori, ex imprenditori che cessata la propria attività si sono dedicati al volontariato.
Vi sentirete catapultati in questo mondo, e anche voi “vi sentirete una goccia nel mare della solidarietà“.
Leggerete frasi come quella di Sandro: “Aiutare le persone con un sorriso, un semplice gesto e sapere di renderle felici, questo è essere volontari” o quella di Dario “La solidarietà non potrà mai avere confini“.
Vedrete sorrisi. Quale migliore espressione naturale del volto per rappresentare la gratificazione della gente, il compiacimento e la gioia degli aiuti offerti e accolti, la soddisfazione di un risultato raggiunto, il bene fatto per stare meglio e far stare meglio.

Aiutaci ad aiutare.

Il Festival di Villa Ada incontra INTERSOS
Sprechi alimentari: il Senato approva la legge

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...