Portale di economia civile e Terzo Settore

Sostenibilità ambientale, sociale ed economica delle città

29

Abbiamo pubblicato la notizia il 25 luglio (leggi l’articolo): Fondazione Sodalitas ha presentato il CRESCO AWARD Città Sostenibili, realizzato con ANCI-Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, con l’obiettivo di promuovere in modo concreto e diffuso lo sviluppo sostenibile dei territori.
Ha sostenuto Alessandro Beda, Consigliere d’Indirizzo di Fondazione Sodalitas: “Il CRESCO AWARD promuove una Sostenibilità praticata, e non solo predicata, attraverso un’alleanza tra Comuni, Imprese e Università. Vogliamo contribuire a far conoscere i progetti eccellenti sviluppati nei territori, per innescare un’emulazione virtuosa nel Paese”.
Data la rilevanza dell’iniziativa ci è sembrato utile proporre integralmente il testo dell’Avviso e del Regolamento.

CRESCO AWARD – SODALITAS PER CITTÀ SOSTENIBILI

PERCHÉ IL CRESCO AWARD CITTÀ SOSTENIBILI

Rendere i territori sostenibili, inclusivi, e quindi in grado di offrire una migliore qualità della vita alle persone che li abitano, è un obiettivo-chiave di sviluppo che sollecita l’impegno di istituzioni, imprese e società civile, come affermato anche dalle Nazioni Unite, con i recenti Sustainable Development Goals che chiedono di “rendere le città e gli insediamenti inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili”, e dall’Unione Europea, con la EU Urban Agenda.
L’impegno dei Comuni italiani su questo fronte si traduce già oggi in 3.7 miliardi di Euro investiti in 1.300 progetti che coinvolgono 15 milioni di cittadini.
CRESCO AWARD Città Sostenibili, un’iniziativa di Fondazione Sodalitas realizzata con ANCI-Associazione Nazionale Comuni Italiani, e in partnership con aziende avanzate sul fronte della Sostenibilità, si propone di valorizzare la spinta innovativa dei Comuni italiani istituendo un Riconoscimento per le iniziative più efficaci nel promuovere in modo diffuso lo sviluppo sostenibile dei territori.
CRESCO AWARD Città Sostenibili rientra nel contesto della campagna europea “Sustainable Living In Cities”, promossa da CSR Europe di cui Fondazione Sodalitas è partner per l’Italia.

DESTINATARI DEL CRESCO AWARD

La partecipazione al CRESCO AWARD è aperta a Comuni e ad Unioni/Raggruppamenti tra Comuni, che possono candidare progetti sviluppati in 3 categorie riferite agli ambiti della Sostenibilità:

1. Ambientale;
2. Sociale;
3. Economica.

Possono essere candidati progetti già avviati al momento della candidatura e comunque operativi entro il 2016, mentre non sono candidabili iniziative ancora in fase di ideazione. Ogni Comune o Unione/Raggruppamento tra Comuni può presentare più progetti. In ognuna delle 3 categorie, l’Award verrà assegnato a:
• Comuni o Unioni/Raggruppamenti tra Comuni con più di 50.000 abitanti;
• Comuni o Unioni/Raggruppamenti tra Comuni con meno di 50.000 abitanti;
Verranno inoltre assegnati Premi Impresa, istituiti dalle aziende partner dell’iniziativa.
Partecipando al CRESCO AWARD, i Comuni e le Unioni/Raggruppamenti tra Comuni hanno l’opportunità di valorizzare il loro contributo a promuovere in modo diffuso lo sviluppo sostenibile dei territori, in coerenza con i “Sustainable Development Goals” delle Nazioni Unite e la EU Urban Agenda dell’Unione Europea.
I Comuni e le Unioni tra Comuni che si candidano avranno la possibilità di entrare a far parte dell’”Osservatorio Smart Cities” di ANCI e di dare visibilità ai propri progetti attraverso il portale Italian Smart Cities: la piattaforma nazionale, promossa e realizzata da ANCI, che raccoglie le esperienze progettuali implementate dalle città italiane in ottica smart.
I risultati del CRESCO AWARD verranno diffusi attraverso un piano di comunicazione dedicato a cura di Fondazione Sodalitas, di ANCI e dei partner del progetto.

LE TRE CATEGORIE

SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Una città sostenibile coniuga qualità della vita e corretto utilizzo delle risorse per il presente e il futuro. Questo richiede di focalizzare l’attenzione sulla gestione dell’ambiente, inteso come territorio nel quale si deve vivere e non sopravvivere, dal quale trarre le risorse e al quale fornire rispetto ed attenzione. In questa categoria si intendono premiare progetti che mirino alla tutela dell’ambiente.
Ad esempio:
• Gestione del territorio: circoscrizione/limitazione degli effetti di eventi naturali, recupero/sviluppo di aree verdi e biodiversità, regolamentazione del consumo di suolo; adozione di metodologie innovative per la conoscenza, la gestione e il monitoraggio del territorio;
• Controllo dell’inquinamento (aria, acqua, suolo): riduzione/eliminazione delle fonti locali di inquinamento e contenimento/riduzione dell’inquinamento di provenienza esterna; adozione di metodologie avanzate per la mappatura dettagliata dell’inquinamento;
• Gestione dei rifiuti: riduzione all’origine della quantità di rifiuti; elaborazione di attività di recupero e/o smaltimento (ad esempio sviluppo di isole ecologiche per la raccolta; miglioramento della raccolta dei rifiuti ingombranti o inquinanti);
• Gestione dei consumi energetici: introduzione di tecnologie più efficienti (illuminazione led, teleriscaldamento, green building, ecc.) che consentano di ridurre il consumo di energia senza diminuire la qualità dell’utilizzo e la sicurezza personale; mappatura termica degli edifici; sviluppo tecnologico del territorio;
• Green procurement: utilizzo di materiali di riciclo, riuso dei materiali.

SOSTENIBILITÀ SOCIALE

Una città sostenibile è orientata al miglioramento della qualità della vita dei cittadini anche sul piano sociale. La qualità della vita è fortemente legata alla percezione di essere parte di una comunità che ha obiettivi condivisi. In questa categoria si intendono premiare progetti che mirino all’aspetto sociale della sostenibilità.
Ad esempio:
• Educazione alla sostenibilità e sviluppo culturale: orientamento dei cittadini ad un utilizzo prudente ed efficiente delle risorse, alla propensione ad un consumo ed una produzione sostenibili; formazione/ informazione su alimentazione sostenibile, ambiente, salute, riduzione degli sprechi ed iniziative analoghe;
• Inclusione sociale e integrazione: miglioramento delle relazioni all’interno della comunità e risposta ai bisogni delle persone, con attenzione alle categorie più fragili; introduzione di strumenti efficaci di informazione ai cittadini; sviluppo di strumenti per la partecipazione dei cittadini;
• Gestione beni comuni: iniziative che affidino la gestione di beni comuni ad enti o associazioni e che contribuiscano a diffondere la cultura della partecipazione alla conservazione ed al rispetto del luogo pubblico (aiuole, giardini, edifici, ecc.);
• Semplificazioni per il cittadino: facilitazione dell’accesso ai servizi comunali; portale del cittadino completo e di facile utilizzo;
• Comunicazione: orientamento alla partecipazione alla vita sociale; pubblicazione e diffusione del bilancio di sostenibilità; trasparenza dei conti e delle procedure;
• Gestione della mobilità: sviluppo di iniziative per la riduzione del traffico inquinante; sviluppo di modalità di trasporto alternative e/o condivise; espansione della rete di piste ciclabili e pedonali.

SOSTENIBILITÀ ECONOMICA

Una città sostenibile è attenta alla realizzazione di progetti innovativi per lo sviluppo del territorio, al contenimento dei consumi, all’eliminazione degli sprechi e alla comunicazione efficace ai cittadini. In questa categoria si intendono premiare progetti che mirino all’aspetto economico della sostenibilità.
Ad esempio:
• Sostegno all’imprenditorialità ed al lavoro: progetti a sostegno di imprese e start up (in particolare se di giovani o fortemente innovative) con caratteristiche di sostenibilità;
• Sviluppo economico del territorio: sviluppo di infrastrutture che permettano un’efficace gestione dei trasporti, della raccolta/smaltimento/ recupero dei rifiuti industriali ed in generale un uso sostenibile delle risorse del territorio; sviluppo di reti di trasmissione dati efficienti; progetti che riducano gli sprechi in generale;
• Efficientamento delle strutture amministrative: progetti per l’accelerazione dei tempi di autorizzazione per lo sviluppo di attività imprenditoriali;
• Nuova Economia collaborativa: progetti di «sharing and circular economy».

I PREMI IMPRESA

PREMIO ABB “IL COMUNE PIÙ SMART”

ABB intende riconoscere l’impegno del Comune che abbia avviato un percorso volto alla creazione di un modello di sviluppo urbano in grado di assicurare elevati standard di qualità della vita per la crescita personale e sociale delle persone e delle imprese, mediante l’ottimizzazione sostenibile di risorse e spazi. In particolare, verranno valutate le iniziative che abbiano offerto nuove opportunità – per i cittadini e le imprese – attraverso l’integrazione e la connessione di tecnologie ad alto contenuto innovativo.

PREMIO BRACCO “SALUTE SOSTENIBILE”

Bracco intende premiare il Comune che abbia sviluppato il miglior progetto di prevenzione per la qualità della vita dei propri cittadini. In particolare, saranno valutati positivamente i programmi dedicati al benessere delle categorie più deboli: donne, emarginati e anziani.

PREMIO DNV GL BUSINESS ASSURANCE “ECONOMIA CIRCOLARE E CONDIVISA”

DNV GL Business Assurance intende riconoscere l’impegno del Comune che abbia creato le condizioni (anche attraverso piattaforme tecnologiche innovative, momenti di progettazione condivisa con la cittadinanza, ecc.) per promuovere l’incontro tra domanda (cittadini, consumatori, utenti, ecc.) e offerta (impresa, organizzazioni del Terzo settore, ecc.) di progettualità che siano state riconosciute dal Comune come funzionali a rispondere ai bisogni del proprio territorio e quindi incluse nelle politiche di sviluppo dello stesso. In particolare, verranno valutate le iniziative che abbiano come focus l’educazione ed incentivazione alla circolarità dei prodotti, dei servizi e dei sistemi sul territorio (ad esempio, tra la cittadinanza, nelle filiere che insistono sullo stesso territorio, ecc.).

PREMIO ENEL “L’INNOVAZIONE SOSTENIBILE DEI SERVIZI ENERGETICI IN AMBITO URBANO”

Enel intende premiare il Comune o le Unioni/ Raggruppamenti tra Comuni che abbiano intrapreso un programma di iniziative innovative e sostenibili per integrare usi intelligenti di energia che promuovano servizi per migliorare la qualità della vita dei cittadini in ambito urbano, con particolare attenzione alla semplificazione degli aspetti normativi volti ad accelerare la realizzazione delle infrastrutture abilitanti.

PREMIO MAPEI “TECNOLOGIA E MATERIALI A SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE E DELLA SOSTENIBILITÀ SOCIALE”

Mapei intende premiare il Comune che si proponga di realizzare progetti di prevenzione e riduzione dei danni a cose e/o persone derivanti da fenomeni sismici di rilevante intensità tramite impiego di protocolli e presidi adeguati.

PREMIO PIRELLI “MOBILITÀ SOSTENIBILE”

Pirelli intende premiare il Comune che presenti il progetto più virtuoso in termini di mobilità sostenibile. Saranno preferiti i progetti che integrino la dimensione sociale e quella ambientale, in grado di dimostrare impatti positivi sulla popolazione e sul territorio. Promuovere una mobilità sostenibile significa “riconoscere alle persone la possibilità di spostarsi in libertà, comunicare e stabilire relazioni senza mai perdere di vista l’aspetto umano e quello ambientale” (WBCSD).

PREMIO SIEMENS “SOSTENIBILITÀ ENERGETICA DEGLI EDIFICI”

Siemens intende premiare il Comune che abbia realizzato un progetto di riqualificazione energetica nel territorio tenendo conto di consumi e riduzione di emissioni inquinanti.

PREMIO SODEXO “ALIMENTAZIONE SOSTENIBILE E RIDUZIONE DELLO SPRECO”

Sodexo intende premiare il Comune o Unioni/ Raggruppamenti di Comuni che presentino il “miglior progetto per la riduzione dello spreco di cibo”.

PREMIO STMICROELECTRONICS “SMART KIDS FOR SMART CITIES”

STMicroelectronics intende premiare il Comune che presenti il miglior progetto per la diffusione, all’interno delle scuole, di buone pratiche di Sostenibilità; particolare attenzione sarà posta ai progetti nei quali il coinvolgimento della comunità scolastica sia documentato dalla partecipazione attiva degli studenti.

PREMIO UNICREDIT “IMPRENDITORIALITÀ ED OCCUPABILITÀ GIOVANILE”

UniCredit intende premiare il progetto che meglio rappresenti la spinta del Comune a sviluppare iniziative, tanto più se nel settore agroalimentare, di sviluppo del pensiero imprenditoriale e quindi di sostegno all’occupabilità giovanile.

VALUTAZIONE

Le candidature dichiarate ammissibili saranno valutate da Commissioni composte da esperti indipendenti e da componenti di Fondazione Sodalitas.

CRITERI DI VALUTAZIONE PER I RICONOSCIMENTI NELLE TRE CATEGORIE:

Criterio e percentuale di ponderazione
Utilizzo sostenibile delle risorse 20% – Innovatività 15% – Coinvolgimento della comunità 15% – Partnership 10% – Misurabilità dei risultati 15% – Ricaduta su territorio 15% – Trasferibilità e scalabilità 10%.
A ciascun criterio ponderato verrà attribuito un punteggio da 1 a 10 che si tradurrà in un punteggio medio per ogni progetto. Sulla base della graduatoria stilata in base ai suddetti criteri, le Commissioni indicheranno alla Giuria una rosa di finalisti, non vincolata nel numero, per ogni categoria dell’Award. La Giuria procederà, a suo insindacabile giudizio, alla designazione dei vincitori nelle 3 categorie.

LA GIURIA

La Giuria è presieduta dal Rettore del Politecnico di Milano, che ne ospiterà i lavori.
Composizione
Politecnico di Milano, CSR Europe, Global Compact Network Italia, Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Ministero dello Sviluppo Economico, SDA Bocconi, Università Cattolica del Sacro Cuore, Università Commerciale Luigi Bocconi, Università degli Studi di Milano, Università degli Studi di Milano – Bicocca, Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Università di Bologna, [email protected]

I PREMI IMPRESA SARANNO ASSEGNATI DIRETTAMENTE DALLE AZIENDE PARTNER, A LORO INSINDACABILE GIUDIZIO.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al CRESCO AWARD è gratuita. La presentazione delle iniziative candidate dovrà avvenire, nella sua interezza, nel periodo compreso fra le ore 10.00 del 24 giugno 2016 e le ore 13.00 del 15 settembre 2016, con le seguenti modalità:
1. Accedere al sito crescoaward.ideatre60.it;
2. Effettuare la registrazione alla piattaforma ideaTRE60 o il login, se già registrati;
3. Accedere all’area “Partecipa ai Concorsi” e selezionare la voce “CRESCO AWARD Città Sostenibili”;
4. Accedere al form di partecipazione cliccando sulla barra “Partecipa”;
5. Compilare tutti i campi del form di partecipazione;
6. Allegare eventuali documenti di approfondimento ritenuti utili per una migliore valutazione.
L’iscrizione sarà effettiva dopo aver ricevuto un messaggio di conferma da parte della Segreteria Organizzativa del CRESCO AWARD. A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. La partecipazione al CRESCO AWARD implica l’accettazione di tutte le norme del presente bando.
Per informazioni si prega di contattare la Segreteria Organizzativa: FONDAZIONE SODALITAS Silvia Ferrario 02 86460236 [email protected]

REGOLAMENTO

PROPRIETÀ INTELLETTUALE, MANLEVE E GARANZIE

Con la partecipazione al presente Concorso ciascuna organizzazione candidata dichiara espressamente che ogni progetto proposto è originale e non viola in alcun modo, né in tutto, né in parte, i diritti di proprietà intellettuale o industriale di terzi, manlevando sin d’ora Fondazione Sodalitas, Fondazione Italiana Accenture e/o i rispettivi eventuali partner da ogni e qualsivoglia responsabilità, richiesta di risarcimento dei danni e/o sanzione avanzata da terzi al riguardo. Con la partecipazione al presente Concorso, inoltre, i candidati si impegnano, fino all’avvenuta proclamazione dei vincitori, a non cedere ad alcun titolo a terzi, né totalmente né parzialmente, i diritti riconducibili al progetto presentato e ad ogni altro materiale che sia stato scritto, ideato, preparato, concepito, sviluppato o realizzato, sia interamente che parzialmente, ai fini della partecipazione al Concorso. In caso di violazione di quanto previsto al presente articolo, l’organizzazione candidata sarà esclusa dal Concorso. Fondazione Sodalitas e gli enti che avranno accesso alle informazioni si impegnano ad utilizzarle in modo riservato e a non utilizzare in tutto o in parte idee o spunti originali proposti dalle organizzazioni nei loro progetti senza fare riferimento agli autori delle stesse, in quanto ai progetti candidati si applicano le norme di cui alla legge sul diritto d’autore n. 633 del 1941.

INFORMATIVA PRIVACY E RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI

Attraverso la partecipazione al Concorso le organizzazioni candidate autorizzano al trattamento dei propri dati ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs 196/2003. I dati raccolti verranno gestiti seguendo l’informativa privacy che regolamenta la piattaforma Ideatre60. In particolare, la documentazione inviata sarà esaminata:
• dal team di lavoro di Fondazione Sodalitas e di Fondazione Italiana Accenture
• dall’amministratore di sistema, dalle Commissioni e dalla Giuria
• da tutte quelle persone che, per ragioni legate alla gestione del Concorso, dovranno averne accesso. Tutti i soggetti sopra menzionati, avranno accesso ai progetti presentati e alla relativa documentazione in via confidenziale, manterranno e tuteleranno la riservatezza dei materiali e delle informazioni sottoposte alla loro valutazione e non utilizzeranno le informazioni relative ai progetti pervenuti, se non per le finalità strettamente relative al Concorso.

LIBERATORIA DI UTILIZZO

Con la partecipazione al Concorso le organizzazioni candidate autorizzano Fondazione Sodalitas – oltre a qualsivoglia altro soggetto coinvolto, a discrezione del suddetto promotore – a pubblicare una breve descrizione del progetto, con indicazione del nome dell’organizzazione candidata che lo ha presentato, al fine di promuoverlo e farlo conoscere presso il pubblico, in qualsiasi forma e modo che riterrà idoneo per la diffusione dell’iniziativa.

ESCLUSIONE

Ogni tentativo di truffa e ogni dichiarazione inesatta, parziale o falsa, implicherà l’immediata esclusione dell’organizzazione candidata. Non saranno presi in considerazione i progetti: non presentati entro il termine previsto; presentati in forma parziale; in contrasto con una qualsiasi regola del presente Regolamento. Per tutta la durata del Concorso non è consentito, pena l’esclusione contattare con qualsiasi mezzo i membri del Promotore, delle Commissioni, della Giuria.

L'Italia guida la lotta agli sprechi alimentari
È guerra del grano?

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...