Portale di economia civile e Terzo Settore

INMP: occhiali, protesi acustiche e dentali gratis per i più bisognosi

5

Occhiali, protesi acustiche e protesi dentali saranno distribuiti gratuitamente fino ad ottobre ad anziani, separati, famiglie numerose e monoreddito, disoccupati e senza dimora, immigrati che non possono permettersi cure sanitarie. Si tratta dei nuovi poveri del nostro Paese. Prestazioni sanitarie elargite grazie ai progetti di medicina sociale dell’Istituto Nazionale Salute Migrazioni e Povertà (INMP), la struttura del Servizio sanitario nazionale che ha sede a Roma.

Tali progetti di medicina sociale, finanziati dal Ministero della Salute, coprono vari ambiti specialistici che vanno dall’oculistica, con visite gratuite e fornitura di occhiali graduati, all’audiologia e all’odontoiatria, con assistenza specialistica e fornitura di protesi acustiche e dentali.

L’intento è quello di sviluppare, a vantaggio del servizio sanitario nazionale, sistemi innovativi volti a contrastare le diseguaglianze di salute poiché il diritto alla salute è un diritto universale.

Come ha dichiarato il direttore generale INMP, Concetta Mirisola: «A causa della crisi ormai circa il 40% degli assistiti è italiano. Siamo un Ente del Servizio sanitario nazionale e le persone in difficoltà vengono da noi in quanto bisognose di cure e farmaci, ma anche di ascolto solidale.

All’Istituto Nazionale Salute Migrazioni e Povertà negli ultimi tre anni sono state eseguite 9.281 visite oculistiche e dati 2.241 occhiali; 8.575 visite odontoiatriche e 1.690 protesi dentali; 9.305 visite audiologiche e 109 protesi acustiche. Per non parlare poi degli ulteriori progetti attivati nel campo della ginecologia, gastroenterologia, dermatologia e malattie infettive.

Inoltre, oltre agli ambulatori specialisti è stato attivato anche uno sportello degli ‘Avvocati di strada’ per aiutare le persone che hanno perso il lavoro, e in seguito, la casa e la residenza, e che non avrebbero diritto all’assistenza sanitaria.

Uccisi 185 ambientalisti solo nel 2015, Global Witness pubblica un rapporto shock
Accordo Mibact-Mise: parte il progetto banda larga nei siti turistici

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...