Portale di economia civile e Terzo Settore

Green smiles: la fattoria sociale dove i ragazzi disabili coltivano benessere

11

Un grande esempio di come un’azienda agricola possa essere trasformata in un centro socio educativo alternativo in cui ragazzi disabili con sindrome di Down, autistici e malati psichici possono coltivare il proprio benessere dedicandosi a diverse attività che vanno dalla semina di verdure e frutta nell’orto, alla cura degli animali presenti come mucche, caprette, asini e cavalli. E’ la Fattoria Sociale “Green Smiles” sorta nell’Azienda Agricola “La Cavallina” di Guanzate (CO) che oggi compie un anno dalla sua costituzione.

Il progetto Green Smiles nasce nell’autunno 2015 con l’intento di regalare un sorriso ai ragazzi con disabilità offrendogli non soltanto una prospettiva lavorativa ma anche un luogo diverso, immerso nella natura, dove poter guardare al loro benessere e al futuro.  Come spiega la stessa Elisabetta, operatrice socio sanitaria e moglie di Ambrogio Alberio, titolare dell’Azienda Agricola “La Cavallina”: «Aiutare, con i nostri animali e nel verde della nostra azienda, i ragazzi disabili a ritrovare una dimensione e a prendersi cura delle cose che li circondano, soprattutto di loro stessi. Non solo un lavoro per chi (penso ai nostri ragazzi) altrimenti non farebbe nulla, ma un luogo dove poter stare bene e crescere migliorando ogni giorno. In questo anno di lavoro abbiamo raggiunto davvero grandi risultati».

Al progetto Green Smiles collaborano diverse cooperative sociali tra cui: la cooperativa sociale Rembrandt (Gerenzano, Varese), la cooperativa sociale Il Granello (Cislago, Varese), che mette a disposizione l’equipe di educatori professionali, pedagogisti e psicologi che seguono i ragazzi dalle 9 del mattino fino alle 16 con tutte le attività della fattoria e i laboratori creativi. Infine, la Fondazione Minoprio (Vertemate con Minoprio, Como) che si occupa di istruzione e formazione professionale in ambito agrario riguardante la semina, la coltivazione e più in generale la cura del verde.

Attualmente la fattoria che è stata una delle prime delle sei Fattorie Sociali e didattiche presenti in Lombardia, ospita 15 ragazzi disabili con sindrome di Down che, attraverso le varie attività agricole hanno riacquisito fiducia, serenità e hanno migliorato le loro capacità di relazionarsi con gli altri.

 

Legambiente: circa il 60% dei laghi italiani è inquinato
Acquologo: l'app gratuita sui servizi idrici

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...