emissioni CO2

Pubblicato il 21 luglio 2016

Entro il 2030 l’Italia dovrà tagliare del -33% le sue emissioni di CO2

Il nostro Paese dovrà tagliare del -33% le sue emissioni di CO2 entro il 2030 rispetto a quelle del 2005. A stabilire i target che tutti i Paesi membri dovranno rispettare, è la Commissione Europea che ha presentato un pacchetto di misure volte a velocizzare la transizione dell’Europa verso un’economia a basso contenuto di carbone.

Nello specifico, tale pacchetto UE definisce obiettivi annuali vincolanti per gli Stati membri per ridurre le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 40% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990 in tutti i settori dell’economia compresi quelli dei trasporti, dell’edilizia, dell’agricoltura, dei rifiuti, dell’uso del suolo e della silvicoltura, in quanto fattori che contribuiscono all’azione dell’UE per il clima.

Gli sforzi più grandi per il taglio delle emissioni saranno chiesti in particolare ai Paesi più ricchi dell’Unione, in primo luogo Lussemburgo, Svezia, Danimarca e Finlandia cui sarà chiesto un taglio del -40%. Per la Germania, invece, è previsto un taglio del -38%, mentre per Regno Unito e Francia del -37%.  Alla Croazia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia e Romania tagli dal -2% al -9%, invece alla Bulgaria non verrà preteso nessun taglio.

"The Harvest": il documentario sul dramma del caporalato nell'Agropontino
In aiuto delle famiglie arriva il “Telefono Blu per l’autismo”

Tags: , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...