Portale di economia civile e Terzo Settore

Per le startup italiane è partito il progetto growITup

11

Investire 10 milioni di euro per dare una grande opportunità lavorativa a 10 mila giovani nei prossimi tre anni. È l’ambizioso scopo del nuovo progetto growITup lanciato il 1 luglio 2016 da Microsoft Italia e Fondazione Cariplo che mira a promuovere l’innovazione facendo incontrare promottenti startup con le grandi imprese espressione del made in Italy.

L’iniziativa è diretta a far crescere le startup italiane nei mercati internazionali in quanto, come ha sottolineato Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft Italia, l’Italia è in netto ritardo rispetto agli altri Paesi: l’anno scorso, infatti, nel nostro Paese sono stati investiti in startup 104 milioni di dollari; solo nella città di San Francisco la cifra totale è stata di 27 miliardi, a New York invece di 7 miliardi, in Germania di 2.6 miliardi, nel Regno Unito di 4.3 miliardi e in Francia 1.8 miliardi

Con questo progetto, dunque, si vuole realizzare un nuovo modello di acceleratore di startup aperto e collaborativo dove imprenditori, venture capitalist, incubatori, acceleratori di impresa e business school offrano ai ragazzi competenze, validi strumenti tecnologi, attività di formazione e di mentorship.

L’obiettivo è duplice: da una parte sostenere la crescita delle giovani realtà innovative dell’Italia e dall’altra accelerare la trasformazione digitale delle grandi aziende italiane che rappresentano l’eccellenza italiana nel mondo.

GrowITup si servirà di un gruppo capeggiato da Anders Nilsson, in precedenza direttore del settore innovazione di Microsoft Italia ed Enrico Noseda, in precedenza responsabile delle partnership di Skype a livello globale.

Inoltre, saranno sette i settori coinvolti che meglio rappresentano l’eccellenza italiana e che offrono maggiori opportunità, ossia: Food, Fashion & Design, Manufacturing, Energia, Servizi finanziari, Turismo & Entertainment, Health & Well being.

Le startup che parteciperanno al programma saranno il frutto di una selezione operata sulla base della corrispondenza del loro focus di business con la trasformazione digitale che si verificherà in questi sette settori. Esse risiederanno nella Cariplo Factory, il polo dell’innovazione digitale presente negli spazi della ex-Ansaldo di via Bergognone, a Milano.

Il nuovo portale CSVnet informa sui finanziamenti per volontariato e Terzo settore
La maturità di Samuele è da applausi, ora qualcuno faccia qualcosa

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...