Pubblicato il 23 giugno 2016

Il Terzo settore ha la sua applicazione, è Volontapp

Il volontariato in Italia rappresenta una risorsa di inestimabile valore su cui è giusto puntare affinché la macchina organizzativa possa essere ottimizzata e funzionare in maniera efficace e puntuale.

A questo scopo è stata presentata un’applicazione estremamente innovativa alla Confartigianato di Firenze, dal nome Volontapp. L’idea è nata da una giovane startup digitale, Stiip, i cui fondatori sono Simone Lo Iacono e Pietro Fruzzetti. Entrambi, per sviluppare il progetto, sono partiti dalla consapevolezza dei limiti presenti nel sistema organizzativo nelle più svariate realtà delle associazioni di volontariato, soprattutto per quanto concerne l’utilizzo eccessivo di materiale cartaceo per la definizione dei turni e varie tabelle di marcia. Ovvio come questo genere di strumentazione possa definirsi obsoleta, soprattutto in considerazione della complessa realtà attuale rappresentata dal mondo del Terzo settore, per cui la prima soluzione è parsa più che lampante: digitalizzare.

Lo Iacono e Fruzzetti hanno quindi, con un semplice movimento, effettuato il passaggio dal cartaceo allo schermo e questo movimento ha generato immediatamente dei risultati che sono parsi evidenti durante una fase di test durata un anno ed effettuata su alcune associazioni del territorio. Tanto per cominciare, i tempi burocratici sono risultati subito molto ridotti e, parallelamente, anche i costi sono stati abbattuti. Infine, la gestione delle varie associazioni si è dimostrata più fluida ed efficace.

Lo scopo dell’app è naturalmente quello di migliorare la qualità della vita delle persone per aumentare il benessere collettivo. Su questa base Confartigianato esprime da tempo la volontà di rispondere ai bisogni di soggetti singoli e famiglie, con temi che vanno dalla sanità integrativa alla previdenza, dalla formazione al sostegno del reddito, dall’assistenza degli anziani alla cura dei bambini.

In sostanza, questa è la prova di come tecnologia e innovazione sociale non siano mondi inconciliabili se basati su confronto, interazione e cooperazione.

Con Splitit potrai fare la tua colletta digitale
Susanna Marchisi: "Il nostro progetto per l'inserimento lavorativo dei dislessici"

Tags: , , , , , , , ,

Info

Redazione

Felicità Pubblica è un portale che si occupa di economia civile a 360 gradi e che consente di essere sempre aggiornati, approfondire una serie di tematiche di settore e cogliere le migliori opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...