Pubblicato il 23 giugno 2016

Bando “Ricerca finalizzata”

Scadenza: dal 28/06/2016 al 28/07/2016.

Che la ricerca abbia una importanza fondamentale per la vita e il benessere sociale è indiscusso. E che essa sia in grado di produrre significativi risultati sul fronte della prevenzione e dell’innovazione medica è acclarato.  Ma che nel contempo abbia bisogno di un sostegno di finanziamenti strutturati è noto a tutti.
Motivo, questo, che ha portato il Ministero della Salute a indire un bando sulla “Ricerca finalizzata” che prevede un finanziamento di 135.392.176,05 milioni di euro di cui 11.400.000 euro messi a disposizione dalle Regioni (Istituzioni Finanziatrici) per il finanziamento congiunto con il ministero.
Il bando prevede 3 procedure distinte:
 – la prima (sez. A ) per la presentazione dei progetti di ricerca finalizzata, dei progetti ricercatore italiano all’estero e dei progetti di cofinanziamento industriale;
 – la seconda (sez. B) per i progetti proposti da giovani ricercatori con età inferiore ai 40 anni  a cui sono destinati 54.460.000 euro;
 – la terza (sez. C) per i Programmi di rete che hanno lo scopo di sviluppare ricerche altamente innovative e caratterizzate dall’elevato impatto sul Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Nella scheda sottostante saranno inseriti, in maniera sintetica, solo alcuni elementi del bando consigliando vivamente di leggere il testo integrale.
Per facilitare la lettura del bando, segue una breve legenda degli acronimi presenti nel testo:
GR= Giovani Ricercatori
PI= Principal Investigator (ovvero ricercatore coordinatore)
PI  del WP= Principal Investigator di Work Package ( ricercatore che ha funzioni di responsabile in un WP del programma di rete)
PI del WP1= Coordinatore dell’intero programma ( responsabile della presentazione del progetto al Ministero  e delle attività di coordinamento del Programma di Rete)
DI= Destinatario Istituzionale (ente)
coPI= collaboratore che porta avanti le attività di progetto presso il DI in vaso di trasferimento del PI.

SCHEDA
OBIETTIVI Presentazione di progetti di ricerca di durata triennale che abbiano un chiaro orientamento applicativo e l’ambizione di fornire informazioni utili ad indirizzare le scelte del SSN, dei pazienti e dei cittadini.
FINALITA’
  • sviluppare procedure innovative e nuove conoscenze utili al miglioramento delle opportunità di prevenzione, diagnosi, trattamento, riabilitazione;
  • valutare sicurezza, efficacia e costo-efficacia di trattamenti/tecnologie/interventi sanitari;
  • valutare i fattori professionali, organizzativi e di sistema che condizionano efficacia ed efficienza dei servizi sanitari e/o l’impatto sulla qualità di innovazioni cliniche, organizzative, gestionali e di finanziamento; sviluppo e applicazione di metodologie e strumenti per migliorare la comunicazione con i cittadini e i pazienti e promuoverne la partecipazione; studi finalizzati ad analizzare i bisogni assistenziali delle fasce sociali più deboli sotto il profilo sociale ed economico e le risposte assistenziali dei servizi (ricerca applicata – “change-promoting” – clinico-assistenziali);
  • affrontare tematiche rilevanti per la sicurezza alimentare e il benessere animale;
  • affrontare tematiche rilevanti per le patologie di origine ambientale, la sicurezza negli ambienti di lavoro e le patologie occupazionali.
DESTINATARI Operatori del Servizio Sanitario Nazionale (SSN).
 TIPOLOGIE PROGETTUALI Il bando individua 5 tipologie:

  1. Progetti Ordinari di ricerca finalizzata (RF);
  2. Progetti Estero (PE), cioè presentati da ricercatori italiani che prevedono la collaborazione con ricercatori di nazionalità italiana stabilmente residenti e operanti all’estero da almeno 3 anni;
  3. Progetti Cofinanziati (PC), cioè presentati da ricercatori appartenenti al Servizio sanitario nazionale che possono contare su un cofinanziamento privato garantito da aziende con attività in Italia, al fine di sviluppare idee o prodotti non ancora coperti da brevetto oppure il cui brevetto è in proprietà del ricercatore del SSN e/o dell’Istituzione che presenta il progetto;
  4. Progetti Ordinari presentati da giovani ricercatori GR), con età inferiore ai 40 anni alla data di scadenza del bando;
  5. Programmi di Rete (NET), che hanno lo scopo di creare gruppi di ricerca e innovazione (Consorzi) per lo sviluppo di ricerche altamente innovative e caratterizzate da elevato impatto sul Servizio sanitario nazionale.
 PROCEDURE Indipendentemente dalla tipologia, ogni ricercatore potrà presentare solo un progetto unicamente via web.
Il PI lo potrà presentare ad un solo DI presso il quale si svolgerà la sua attività lavorativa.
Si precisa che tutti coloro che vorranno presentare la proposta progettuale dovranno essere in possesso di una specifica esperienza nel settore, in funzione della tipologia di progetto, per essere così in grado di gestire al meglio le attività di coordinamento.
In particolare, il progetto dovrà essere svolto esclusivamente presso i DI di presentazione e tutti i PI, ad eccezione dei GR, al momento della presentazione della proposta progettuale, devono svolgere la loro attività lavorativa presso un DI o una struttura di SSN.
 TEMPI DI PRESENTAZIONE

Per tutti i progetti, ad esclusione dei Programmi di Rete, la procedura si svolgerà in 3 fasi distinte:

  1. 21 giugno 2016 – 5 luglio 2016 ore 12.00: accreditamento dei ricercatori come PI e come Ricercatore Collaboratore al sistema di presentazione delle domande;
  2. 28 giugno 2016 – 28 luglio 2016 ore 12.00: il ricercatore proponente provvede alla stesura del progetto completo in lingua inglese e all’invio al proprio DI;
  3. 29 luglio 2016 – 17 settembre 2016 ore 17.00: i DI effettuano la validazione dei progetti e procedono all’invio al Ministero.

Per i Programmi di Rete la procedura si svolgerà in 4 fasi distinte:

  1. 21 giugno 2016 – 5 luglio 2016 ore 12.00: accreditamento dei ricercatori come PI di Work Package o come Ricercatore Collaboratore al sistema di presentazione delle domande;
  2. 28 giugno 2016 – 28 luglio 2016 ore 12.00: i ricercatori proponenti provvedono alla stesura in lingua inglese del Programma e all’invio al Ministero;
  3. 29 luglio 2016 – 4 agosto 2016 ore 17.00: comunicazione del Ministero alle Istituzioni Finanziatrici della lista dei WP presentati per l’acquisizione della dichiarazione di eleggibilità prevista nella sezione C del bando;
  4. 5 agosto 2016 – 6 settembre 2016 ore 17.00: le Istituzioni Finanziatrici dichiarano l’eleggibilità dei WP di loro competenza da bando.

L’accreditamento dei ricercatori  dovrà essere effettuato all’indirizzo del workflow della ricerca (WFR).

 RISORSE  Le risorse economiche complessive ammontano a 135.392.176,05 milioni di euro e le quote minime garantite per ciascuna tipologia sono così suddivise:

  1. Progetti Ordinari: € 53.332.176.05 
  2. Progetti Estero: € 10.000.000,00
  3. Progetti Cofinanziati: € 5.000.000,00
  4. Progetti giovani ricercatori: € 54.460.000,00
  5. Programmi di Rete: € 12.600.000,00
INFO  Il bando è scaricabile dal sito del Ministero della Salute  e dal sito di presentazione delle proposte dei progetti di ricerca http://ricerca.cbim.it/.  Si informa che alla fine del bando si troverà il Modello di Presentazione Progetto Completo in inglese (in PDF come il bando).
A questo indirizzo saranno disponibili anche le FAQ di chiarimento pervenute ai rispettivi DI (destinatari istituzionali). 

'FILM4CLIMATE' Global Video Competition 2016
Premio del Volontariato Internazionale

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

Maria Pia Rana

Responsabile delle sezioni: Avvisi e Bandi e Offerta formativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...