Portale di economia civile e Terzo Settore

Tutto può accadere nel villaggio dei miracoli

5

Coraggio, amicizia, solidarietà sono i tre elementi che contraddistinguono il film, una vera e propria  commedia sociale che insegna a ridere nella vita e sulla vita.

Il film si caratterizza perché gli attori professionisti sono affiancati dai ragazzi disabili dell’associazione irpina Noi con Loro Onlus. Il film racconta, in maniera ironica e leggera, i significativi tagli al sistema sanitario nazionale con la conseguente chiusura di strutture sanitarie adeguate ad accogliere pazienti malati.

In particolare, il gruppo di ragazzi diversamente abili è impegnato in un progetto di collaborazione con una clinica psichiatrica. I ragazzi vivono con gli ospiti della clinica un rapporto di solidarietà, cosicché quando si viene a sapere che la clinica dovrà chiudere per difficoltà economiche, i ragazzi si mobilitano in ogni modo possibile per aiutare i malati di mente a restare insieme e a non essere trasferiti in istituti diversi. Remo, uno dei ragazzi disabili, escogita un piano: portare tre malati di mente nel villaggio turistico di Salinello, del padre, a lavorare come animatori.

Modestino Di Nenna confeziona un film basato sull’integrazione tra i personaggi, professionisti e non, superando l’imperfezione tecnica, regalandoci un prodotto sincero e amabile, sorridendo sugli imprevisti della vita.

Il film ci dimostra come i ragazzi diversamente abili siano il motore non solo del film ma della vita e della felicità, in grado di far fronte a situazioni difficili e spesso paradossali. Tali ragazzi hanno recitato con leggerezza e spontaneità, divertendosi e divertendo, sulla base di un ritmo narrativo dinamico e dalla evoluzione sorprendente.

Il lungometraggio ha visto la partecipazione straordinaria di attori quali Barbara De Rossi, Maurizio Mattioli, Flavio Bucci e i tre componenti del gruppo “I Ditelo Voi” (Lello Ferrante, Mimmo Manfredi, Francesco De Fraia).

Al film hanno partecipato circa 1200 persone tra attori protagonisti, attori non protagonisti, figuranti e comparse. L’Associazione Noi con Loro Onlus da oltre un decennio promuove un programma di drammoterapia, un impegno cresciuto nel tempo grazie anche alla partecipazione di artisti come Bud Spencer, Pino Insegno, Massimo Ghini e Giancarlo Giannini.

Concludiamo con un frase del film in cui crediamo fermamente “Se al mondo tutte le persone fossero come sono loro, ci sarebbe più pace e rispetto”, aggiungiamo noi “ci sarebbe la felicità pubblica”.

Titolo originale: Tutto può accadere nel villaggio dei miracoli
Regista: Modestino Di Nenna
Durata: 105 min
Uscita in Italia: 5 maggio 2016

"Il giudice delle donne" di Maria Rosa Cutrufelli
"Solo la luna ci ha visti passare" di Francesca Ghirardelli

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...