Portale di economia civile e Terzo Settore

Premio del Volontariato Internazionale

6

Scadenza: 25/07/2016.

La Giornata Mondiale del Volontariato, ricorrenza internazionale indetta dalle Nazioni Unite e celebrata dal 1985, ricorre annualmente il 5 dicembre.

E dal 1994, il FOCSIV (Federazione Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario) promuove ogni anno questo Premio (siamo alla XXIII edizione) nell’ambito del quale con la collaborazione dell’ANG – Agenzia Nazionale per i Giovani che patrocinia l’iniziativa – la stessa federazione propone per il II anno la categoria “Giovane Volontario europeo”, aperta a giovani volontari impegnati in programmi europei (Erasmus+).
Al Premio aderiscono altri partner come il Forum del Terzo settore, Missio – Organismo pastorale della CEI -; l’OIM – Organismo Internazionale delle Migrazioni -; mentre come media partner troviamo Famiglia CristianaAvvenire, TV2000, l’Agenzia di Redattore Sociale, Radio Vaticana.

Perché questo premio? Perché FOCSIV vuole promuovere la cultura del volontariato, della Cooperazione internazionale e del co-sviluppo. Perché vuole stimolare i giovani a conoscere meglio questa attività che ogni giorno viene svolta da tantissime persone per ragioni di solidarietà e di giustizia sociale, per aiutare persone in difficoltà, o tutelare la natura, o conservare il patrimonio artistico culturale con un servizio personale, spontaneo, gratuito, disinteressato.

Sensibilizzando? Sì, una sensibilizzazione fatta di storie di gioia che siano in grado di contagiare, di accorciare le distanze tra il Nord e chi sta soffrendo per le ingiustizie e pigrizie mondiali nei Paesi del Sud del mondo; una sensibilizzazione alla solidarietà internazionale che passa attraverso il conoscere, il valutare e l’agire.

Ci sono novità? La novità di quest’anno è che alle categorie in gara (Volontario Internazionale e Giovane Volontario europeo), se ne è aggiunta una terza: “Volontari del Sud”, che ha l’obiettivo di riconoscere il contributo rilevante ma soprattutto apprezzabile che viene restituito dai volontari dei Paesi del Sud ai processi di crescita della società civile e del proprio Paese.

Chi può partecipare? Possono candidare un proprio volontario tutte le Organizzazioni di coordinamento, di invio o di accoglienza SVE in Italia, oltre a tutte le Organizzazioni che abbiano volontari impegnati nel Servizio Civile Nazionale all’estero. Sono ammesse anche le candidature di giovani che stanno svolgendo uno SVE di almeno 6 mesi in Italia o all’Estero e di giovani che abbiano concluso uno SVE di almeno 6 mesi in Italia o all’estero, da non più di un anno dalla data di fine servizio. Per i giovani in Servizio Civile Nazionale all’estero sono ammessi i volontari che, a dicembre 2016, saranno in servizio o che siano rientrati da non oltre 6 mesi.

Come si partecipa? Le candidature, aperte fino al 25 luglio 2016, dovranno essere corredate da un video autoprodotto di presentazione del volontario/a e del progetto, della durata massima di 3 minuti, realizzato con qualsiasi strumento (telecamere non professionali, macchine fotografiche, smartphones etc.). Non sarà criterio di selezione la qualità del video. Dalla prima settimana di agosto fino al 15 settembre, i candidati potranno essere votati attraverso i video caricati sul sito FOCSIV e condivisi in rete (Facebook, Twitter etc.) per invitare amici, sostenitori e utenti a votare, facilitando e promuovendo così la diffusione dell’iniziativa. Successivamente una giuria, appositamente costituita dai membri partner e media partner, dal 15 al 30 settembre selezionerà i vincitori tra una rosa di 4 candidati ( i più votati dal pubblico della rete, rispetto alle candidature ricevute) per ciascuna categoria. La FOCSIV si riserva di valutare eventuali proroghe alle tempistiche stabilite.

Qual è il criterio di selezione? Criterio preferenziale per le 3 categorie, in continuità con la scorsa edizione, sarà l’impegno nell’ambito di interventi tesi a promuovere lo sviluppo sostenibile. La diversità della selezione in base alle 3 categorie è accuratamente illustrata dal Regolamento del concorso.

Chi copre le spese? Da una parte FOCSIV sosterrà le spese di viaggio (voli aerei a/r) dei componenti della missione stampa, le spese di viaggio, vitto e alloggio del premiato/a per garantire la sua partecipazione al conferimento del premio e agli altri appuntamenti istituzionali; dall’altra l’Ente sosterrà le spese di vitto e alloggio dei partecipanti alla missione stampa (troupe dei giornalisti e eventuale personale FOCSIV); spese di mobilità interna.

Concludendo: I vincitori delle 3 categorie saranno invitati a partecipare all’evento finale di premiazione che si terrà a Roma il 3 dicembre 2016, con l’opportunità di intervenire e portare la loro testimonianza all’interno di palinsesti televisivi e radiofonici, nazionali e locali. Sarà garantita adeguata visibilità ai volontari premiati e ai loro enti di appartenenza nella realizzazione dei materiali e nella campagna di comunicazione. I vincitori saranno invitati a soggiornare a Roma in un periodo antecedente e successivo all’evento e dovranno garantire la propria disponibilità e flessibilità nell’accordarsi con l’Ufficio Stampa FOCSIV. I costi di viaggio, vitto e alloggio dei tre vincitori saranno a carico di FOCSIV. Solo ed esclusivamente per il vincitore della Categoria Volontario Internazionale, nel mese di ottobre o novembre verrà realizzato un reportage (a cura di Famiglia Cristiana) e un video (a cura di TV2000) nella comunità dove opera.

Bando "Ricerca finalizzata"
Cooperazione - Bandi Interreg Italia-Slovenia

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...