Portale di economia civile e Terzo Settore

Diritto di restare, migrare, vivere

5

Ieri, in occasione della Giornata mondiale del rifugiato abbiamo ricordato la campagna di sensibilizzazione #WITHREFUGEES, che durerà fino al 19 settembre e il cui obiettivo è quello di parlare dei diritti dei rifugiati (leggi l’articolo). Oggi, sullo stesso tema, vorremmo soffermarci sul Concorso Fotografico Nazionale “Diritto di restare, migrare, vivere”, promosso dalla Caritas italiana, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, destinato agli studenti delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, in forma individuale o in gruppo.

L’art. 1 del Bando di Concorso, diffuso a febbraio scorso, recita: “250 milioni di persone sono oggi in movimento nel mondo, tra cui 60 milioni di rifugiati costretti a lasciare la propria terra. Solo il conflitto in Siria, giunto ormai al quinto anno, ha messo in fuga 12 milioni di persone, quasi due terzi sfollati interni, senza la minima garanzia di alcun diritto. Davanti a questo dramma, accanto al dovere dell’accoglienza di queste persone in qualunque Paese arrivino, occorre cercare di rimuovere le cause del cammino e della fuga dei migranti: dalla guerra alla fame, dai disastri ambientali alle persecuzioni religiose. Permettere a chi soffre di restare nella propria terra significa dunque ridefinire modalità e priorità per lo sviluppo complessivo del pianeta garantendo a tutti i diritti fondamentali per una vita dignitosa. Il tema di garantire a tutti una vita dignitosa per consentire ad ognuno di scegliere se restare nella propria terra o migrare e trovare accoglienza in altri Paesi è l’elemento centrale di questa proposta”. 

Il Concorso, alla sua seconda edizione dopo quella dello scorso anno dedicata ai temi del cibo e di EXPO, trova origine nel protocollo d’intesaEducare alla pace, alla mondialità, al dialogo, alla legalità e alla corresponsabilità attraverso la valorizzazione del volontariato e della solidarietà sociale”, siglato il 30 aprile 2014 dal direttore di Caritas Italiana, don Francesco Soddu, e dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini.

Il Concorso si articola in tre sezioni: 

  • Fotografia
  • breve scritto (max. 1.800 battute spazi inclusi)
  • disegno

Queste le scuole vincitrici per ciascuna tipologia di lavori

Categoria Scritto

Primaria: Istituto Comprensivo Statale “Filadelfia” – Francavilla (VV) – poesia – “Anche tu sei mio fratello

Secondaria I Grado: Istituto Scolastico SMS “Bovio-Palumbo” – Trani (BAT) – raccontoTommy boat

Secondaria II Grado: Licei Statali “F. Angeloni” Terni – “Oltre il mare

Categoria Disegno

Primaria: Istituto Comprensivo “O. e L. Jona” plesso “A. Gramsci” – Asti – “Calligramma di viaggio

Secondaria I Grado: 3° Istituto Comprensivo “L. Radice” Patti (ME) – “Mamma torniamo a casa

Secondaria II Grado: Liceo Scientifico “G. Brotzu” Quartu S. Elena (CA) “Il salvataggio degli immigrati

Categoria Fotografia

Primaria: 27° Circolo Didattico Bari-Palese (BA) “Cerchiamo pace

Secondaria I Grado: Secondo Istituto Comprensivo – Scuola Secondaria di 1° grado “Buonsanto” San Vito dei Normanni (BR) – “Noi, migranti

Secondaria II Grado: Liceo Artistico Statale – Cosenza –  “Come un fiore in acqua”.

La premiazione si è svolta ieri presso l’Ostello “don Luigi Di Liegro” della Caritas di Roma in via Marsala 109.

Da parte di Felicità Pubblica un pressante invito ai propri lettori a guardare i lavori premiati scaricando il file allegato.

Un autentico Piano per l’Africa?
Dono Day 2016: ecco come partecipare

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...