Portale di economia civile e Terzo Settore

In difesa degli animali arriva il documentario “Racing Extinction”

9

Quotidianamente il commercio illegale, il bracconaggio, l’inquinamento e la distruzione degli habitat mettono sempre più in pericolo gli animali che popolano il nostro Pianeta. Delfini, balene, elefanti, rinoceronti, tigri e altre specie rischiano seriamente l’estinzione. A denunciarlo è Racing Extinction, il nuovo straordinario documentario sulle specie animali in estinzione, che è stato proiettato questa settimana in Parlamento, dopo esser stato presentato al Sundance Film Festival e premiato l’anno scorso al Blue Ocean Film Festival come “Best Feature Documentary”.

Il documentario, del regista Louie Psihoyos, è stato trasmesso per la prima volta nel corso di un evento televisivo globale, andato in onda il 2 dicembre 2015 in contemporanea mondiale, compresa l’Italia sul canale Discovery Channel.

Il regista è stato già premiato con l’Oscar nel 2010 per il primo documentario The Cove del 2009 che denuncia la caccia annuale dei delfini che si tiene in un parco nazionale giapponese a Taiji, da settembre ad aprile. Un film documentario che ha generato un notevole effetto poiché dai 23.000 esemplari abbattuti all’anno, adesso se ne stanno uccidendo meno di 6.000.

Come ha raccontato Psihoyos: «Abbiamo scelto di comunicare con le emozioni perché sono quelle che muovono le coscienze e fanno cambiare opinione».

Racing Extinction raduna un gruppo di attivisti ed esperti in una gara appassionante per proteggere dall’estinzione le specie a rischio, grazie a una campagna di sensibilizzazione di proporzioni mondiali. Il regista Louie Psihoyos e il suo team di lavoro hanno organizzato una grande operazione in incognito per accendere i riflettori su un’emergenza ecologica, ossia il traffico degli animali a rischio estinzione, infiltrandosi nei mercati neri più pericolosi al mondo, tra Indonesia, Argentina, Thailandia, Cina, Hong Kong, Tonga.

Grazie all’impiego di telecamere nascoste, strumenti high-tech e anche all’aiuto di persone infiltrate locali, il documentario mostra retroscena inediti del mercato internazionale degli animali, spesso alimentato da fini collegati alla medicina non convenzionale, e la scoperta dello stretto legame che vi è tra le emissioni di carbonio e l’estinzione delle specie.

Ecco il trailer ufficiale in inglese

E' il TartaDay: lancia il tuo messaggio per salvare le tartarughe
A monitorare le donazioni arriva Impact App

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...