Portale di economia civile e Terzo Settore

Bologna: parte il “Festival In & Out – La cultura in condominio”

9

Teatro, musica, performance, feste, portati direttamente sotto casa nelle corti condominiali, sui terrazzi, nei giardini, in teatri di paglia, nei chiostri settecenteschi. Questo e molto altro ancora è la sesta edizione del “Festival In & Out – La cultura in condominio” che si terrà da oggi e fino al 20 giugno in 6 quartieri di Bologna.

La manifestazione è realizzata dal 2011 in condomini privati e di residenza ed è organizzata dal Teatro dei Mignoli in collaborazione con i quartieri e con la partecipazione di una rete di circa quindici associazioni.

Lo scopo del festival è quello di far arrivare la cultura sotto casa dei cittadini bolognesi, ciò a kilometro zero, promuovendo momenti di socialità e di aggregazione.

I sei quartieri in cui si svolgeranno le sei giornate di cene condivise, spettacoli itineranti, laboratori, feste conviviali, e animazioni sono: San Vitale, Savena, San Donato, Porto, Navile, Borgo Panigale.

Il Festival sarà aperto dallo spettacolo “I.N.F.E.R.N.O. (Invasione Notturna Frivola E Ruggente Non Ostile)” del Teatro Nucleo di Ferrara che vedrà la partecipazione degli abitanti di via Rimesse nel quartiere San Vitale. Si tratta di uno spettacolo itinerante liberamente ispirato a “Inferno” di Peter Weiss, a sua volta scritto sulla traccia dell’opera dantesca.

A seguire l’appuntamento del 12 giugno al quartiere Savena, tra il Borgo di Monte Donato e il Borgo Lazzari, in cui si terrà lo spettacolo teatrale e itinerante “La collina agricola”, con il Teatro dei mignoli, Ginetta Maria Fino, Fiore Stavole e Compagnia d’Arte Drammatica.

Il 14 giugno alla Casa di Isabella di via Andreini, nel quartiere San Donato, andrà in scena “Papaveri Rossi”, uno spettacolo itinerante, esito del laboratorio condotto da ReSpirale e Teatro dei Mignoli.

Il 16 giugno si svolgerà nel quartiere Porto l’appuntamento “Adrianaaa!”, esito del laboratorio diretto agli abitanti del quartiere Porto e limitrofi, condotto da ReSpirale Teatro.

Il 17 giugno al mercato Albani sarà la volta dello spettacolo “Ecco! Ci vorrebbe qualcosa di straordinario” firmato da Lievito madre compagnia. Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con i partecipanti del laboratorio tenutosi nell’Happy Center di via Di Vincenzo, nasce con l’intento di raccogliere storie straordinarie da mettere in scena in una nuova drammaturgia.

Nella giornata conclusiva del festival, il 20 giugno, il Villaggio INA e la Biblioteca di Borgo Panigale ospiteranno “La memoria del villaggio”, un viaggio tra il presente e il passato con racconti di vita per conoscere gli abitanti di questo quartiere nel quartiere, nato nel 1950.

Istat: continua il calo delle nascite, più morti che nati
Negazionismo Shoah: da oggi è un reato

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...