Portale di economia civile e Terzo Settore

Gli studenti italiani progettano le scuole del futuro

14

Trascorrono buona parte delle loro giornate all’interno delle aule scolastiche ed è giusto, quindi, che siano i primi a dover immaginare e ideare il proprio ambiente ideale.

Sono gli studenti delle scuole italiane che oggi e domani (31 maggio e 1° giugno) parteciperanno alla gara di idee indetta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sul tema dell’edilizia scolastica innovativa.

Si tratta del primo Hackathon sull’edilizia scolastica, promosso dal Miur in collaborazione con Indire (Istituto nazionale documentazione, innovazione, ricerca educativa) che vedrà protagonisti gli alunni delle scuole che a breve beneficeranno dei contributi del finanziamento #ScuoleInnovative, il fondo dedicato alla realizzazione di 52 nuovi edifici scolastici sostenibili. A partire da questa mattina alle 10.30, gli studenti, accolti nella Sala della Comunicazione del Ministero a Roma dal sottosegretario Davide Faraone, daranno sfogo a tutta la loro creatività.

Due le competizioni che si svolgeranno oggi e domani in maniera parallela.

La prima competizione vedrà i bambini e i ragazzi delle scuole elementari e medie, nelle proprie aule, elaborare idee progettuali per dar vita alla scuola dei loro sogni, che potranno essere sviluppate sotto forma di disegni, temi, racconti, fotografie o videoclip. Ogni istituto dovrà scegliere i due elaborati migliori che concorreranno con le altre scuole alla selezione delle 5 migliori proposte che riceveranno un premio pari a 35.000 euro ciascuna, destinato alla realizzazione di spazi laboratoriali all’interno della nuova scuola.

Per quanto riguarda il secondo ciclo d’istruzione, ossia le scuole superiori, ogni scuola invierà all’Hackathon di Roma quattro studenti. I partecipanti saranno suddivisi in gruppi di lavoro misti, composti da ragazzi di scuole diverse. Ai gruppi verrà assegnata una “sfida progettuale”: dall’ideazione di nuovi spazi comuni di apprendimento all’individuazione delle nuove dotazioni per le scuole del futuro. Al termine delle attività di co-progettazione, ogni gruppo presenterà la propria proposta. A valutare gli elaborati sarà una Commissione composta, tra gli altri, dall’architetto Mario Cucinella, che individuerà il gruppo di lavoro vincitore. Gli istituti di appartenenza di tutti i ragazzi inseriti nella squadra vincitrice riceveranno un premio di 35.000 euro ciascuno.

Dalla prossima settimana, inoltre, prenderà il via il tour del Miur per illustrare sul territorio il bando #ScuoleInnovative. Si parte con le prime tre tappe: il 6 giugno a Monreale (PA); il 10 giugno a Lucca; il 13 giugno a Montemiletto (AV).

Sviluppo sostenibile: un traguardo per Governo, imprese e società civile
Dynamo Team Challenge 2016: quando lo sport aiuta i bimbi malati

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...