Portale di economia civile e Terzo Settore

Bando “Vivomeglio 2016”

7

Scadenza: 30/06/2016.

Bando: VivoMeglio 2016
Promotore: 
Fondazione CRT – ente privato non profit la cui attività trova radici ideali nell’opera filantropica svolta dal 1827 dalla Cassa di Risparmio di Torino.
Finalità: Sostenere progetti volti al miglioramento della qualità della vita delle persone disabili.
Area di interesse:
Welfare e territorio.
Area territoriale: Piemonte e Valle d’Aosta.

Citando alcuni suggerimenti del professor Schalock, quando si parla di qualità della vita possiamo dire che tre sono quelli più esaustivi:
– il primo di Goode (1998)la qualità della vita si realizza quando le necessità individuali di una persona sono soddisfatte e la stessa persona ha la possibilità di perseguire e raggiungere i propri obiettivi”;
– il secondo di Felce & Perry (1997) che la vedono come concetto multidimensionale che racchiude una serie di dimensioni centrali strettamente legate al benessere individuale;
– il terzo è quello dello stesso Schalock (1996) che la descrive come l’insieme delle condizioni di vita, salute e benessere desiderate da una persona.
Ma proseguendo nella nostra brevissima ricerca argomentativa, citiamo anche i 9 domini che caratterizzano la qualità della vita di queste persone come il benessere psicologico, la salute, l‘istruzione, l‘uso del tempo, la diversità culturale, amministrazione, vitalità della vita democratica, diversità ecologica, tenore di vita.
La correlazione tra questi e gli obiettivi generali del bando è più che evidente in quanto si tende a incentivare proprio una particolare sensibilità e significativa operatività nell’area dell’integrazione e dell’inclusione sociale dei disabili. 

Ora, Fondazione CRT promuove questo bando dal 2012 impiegando circa 8 milioni di euro a supporto di 725 interventi già finanziati rappresentando, così, per la comunità territoriale un punto di riferimento di pregevole importanza.
Proseguendo il cammino, anche per il 2016 potranno essere finanziati progetti che propongono soluzioni nuove, efficaci e sostenibili per la domiciliarità, l’integrazione sociale, lo sviluppo dell’autonomia e delle abilità personali di donne, uomini, bambini e ragazzi in difficoltà.

Destinatari saranno tutti gli enti finanziabili dalla Fondazione CRT che svolgano (secondo statuto) iniziative a sostegno delle persone disabili nel territorio delle regioni Piemonte e Valle d’Aosta e che si siano costituiti in data antecedente al 31/12/2014. I soggetti richiedenti possono anche non avere sede nel territorio delle suddette regioni, ma devono realizzare il progetto della richiesta di contributo nelle regioni oggetto del bando. Ogni ente ha la possibilità di presentare una sola richiesta di contributo.
Saranno esclusi espressamente dalla partecipazione gli enti con fini di lucro o imprese di qualsiasi natura e altri soggetti specificati nel regolamento (cliccando qui); così come sono elencate le richieste non ammesse.
Scadenza: il termine ultimo per la presentazione delle domanda sarà il 30 giugno 2016 e non si prevedono altre scadenze nella stessa annualità. Si precisa che le richieste giudicate ammissibili saranno successivamente sottoposte a valutazione secondo criteri indicati nel bando.
Contributi: il contributo massimo erogabile per progetto non potrà essere superiore a 25.000 euro.
Procedure: 
per la presentazione delle domande sarà necessario collegarsi al servizio di compilazione on line disponibile sul sito www.fondazionecrt.it/contributi per la compilazione del modulo. Entro la fine di settembre sul sito www.fondazionecrt.it verrà pubblicato l’elenco degli assegnatari.

Bando “BANCA GIOVANI”
Concorso "Fammi vedere"

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...