Portale di economia civile e Terzo Settore

The Social Express, un’app per l’autismo

15

Nel 2011, dall’idea di una coppia con un figlio affetto da autismo, è nata un’app con alla base un obiettivo molto importante, quello di aiutare i bambini affetti da questa psicosi a reagire positivamente di fronte alle situazioni che quotidianamente essi si trovano ad affrontare. Da allora “The Social Express” – questo il nome dell’applicazione – ha avuto un gran successo proprio perché la sua tecnologia interattiva ha permesso a moltissimi ragazzi di affrontare l’isolamento che vivono ogni giorno, che è alla base della patologia.

Di qui l’importanza di lezioni animate, con un corredo di immagini studiato ad hoc, in grado di stimolare l’apprendimento sociale e, soprattutto, emotivo.

Sotto l’aspetto pratico, i ragazzi possono fare le loro scelte, intervenendo sui dialoghi e sulle azioni dei personaggi animati dell’applicazione in modo tale da seguirne gli sviluppi, le reazioni, i comportamenti. In maniera molto diretta e pratica, e attraverso il coinvolgimento ludico, le persone affette da autismo sono quindi incoraggiate ad attivare tutti quei processi e canali comunicativi atti a contrastare l’isolamento e la condizione di solitudine di cui spesso sono vittime.

Di seguito, vi proponiamo il video dell’applicazione disponibile solo in inglese:

Un futuro mai visto: così Fondazione CON IL SUD celebra i suoi dieci anni
Al ristorante di Jon Bon Jovi non paghi, lavi i piatti

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...