Portale di economia civile e Terzo Settore

Oggi parte a Firenze “Un’altra strada è possibile”

8

Oggi alle ore 18.00 parte da Firenze, in piazza della Repubblica, una corsa podistica a staffetta di 120 km su strade urbane ed extraurbane “Un’altra strada è possibile” per la liberazione delle vittime della prostituzione che terminerà domani a Viareggio, passando per Campi Bisenzio, Agliana, Montecatini Terme, Altopascio, Lucca, Vecchiano.

L’evento, promosso dall’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi, in collaborazione con l’associazione Run X You, società sportiva U. S. Nave e del Comune di Firenze, nasce con lo scopo di sensibilizzare alla tratta degli esseri umani nel suo aspetto più manifesto, ossia la prostituzione. Alcune delle strade percorse non a caso rappresentano luoghi di prostituzione.

Nel nostro Paese si stima che le vittime di tratta siano tra le 75 mila e le 120 mila. Il 65% è in strada, il 37% è minorenne, tra i 13 e i 17 anni. Le cause della tratta sono da ricercare nelle condizioni che caratterizzano i contesti dei Paesi di provenienza delle vittime, ossia la disoccupazione, la diseguaglianza tra uomini e donne e la povertà, acutizzate dalle diversità etniche e da altre ingiustizie come i conflitti armati.

La Comunità Papa Giovanni XXIII da anni è in prima linea per combattere tale preoccupante fenomeno, che colpisce giovani donne, attraverso numerose unità di strada che escono ogni sera, in tutte le regioni italiane. Ad oggi sono 340 le ragazze accolte dalla Comunità, che in 25 anni ha liberato più di 7.000 donne.

I partecipanti saranno accolti da: Sara Funaro, assessore al Welfare del Comune di Firenze; Federico Gianassi, assessore alla sicurezza urbana del Comune di Firenze; Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII; mons. Andrea Bellandi, Vicario Generale della Diocesi di Firenze; col. Marco Lorenzoni, Arma dei Carabinieri; Caterina Biti, presidente del Consiglio comunale di Firenze; Nicola Armentano, presidente commissione sociale e sanità del Comune di Firenze; Serena Perini, presidente commissione diritti umani, immigrazione, pace, solidarietà, e pari opportunità del Comune di Firenze.

All’iniziativa parteciperanno, oltre alle istituzioni, alcuni noti personaggi sportivi tra cui: Nicolò Beni, tra i migliori delfinisti italiani di sempre, specialista dei 200 metri farfalla e dei 50 metri dorso; Umberto Panerai, uno dei più grandi portieri pallanuotisti italiani, vincitore di una medaglia d’argento olimpica, preparatore atletico del team di Luna Rossa; Fulvio Massini, maratoneta, allenatore; Riccardo Vannini, pallanuotista, allenatore della Rari Nantes Florentia; Gianni de Magistris, nuotatore, pallanuotista, medaglia d’argento olimpica; Allegra Lapi, nazionale italiana di pallanuoto; Svetlana Koritova, pallavolista, medaglia d’oro olimpica; Carlotta Filardi, nuotatrice.

All’arrivo a Viareggio, previsto domani per le ore 17:30, saranno presenti invece mons. Italo Benvenuto Castellani, Vescovo di Lucca, Rossella Martina, vicesindaco di Viareggio e don Aldo Bonaiuto, membro dell’associazione Comunità Papa Giovanni XXIII.

L’iscrizione all’evento è gratuita, ma tutti coloro che vogliono partecipare dovranno indicare la tratta o le tratte della staffetta che intendono percorrere dopo aver preso visione del tragitto.

Rapporto Aiom su tumori: 7 persone su 10 guariscono
Stop cemento: approvata la legge che ora passa al Senato

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...