Portale di economia civile e Terzo Settore

Il nostro ecosistema marino è minacciato dalla pesca fantasma

58

Il nostro ecosistema marino è costantemente minacciato dall’eccessivo sfruttamento delle risorse ittiche, dalla pesca fantasma e in particolar modo da tutte quelle attrezzatture da pesca abbandonate o dismesse nei fondali che finiscono per intrappolare e uccidere la fauna e che rappresentano un grave pericolo per la navigazione in termini di possibili incidenti in mare e danni alle imbarcazioni.

È proprio per tale motivo che la Fao si è mobilitata per fronteggiare questo allarmante fenomeno, che si è intensificato negli ultimi decenni tanto da costituire un quinto dei rifiuti marini, mettendo a punto delle linee guida internazionali in maniera da regolamentare un efficace monitoraggio e recupero delle attrezzature.

Ciò grazie anche all’aiuto delle tecnologie di ultima generazione quali boe satellitari, chip cifrati e ricevitori Gps in grado di segnalare le strumentazioni perse nei fondali.

I rifiuti in mare sono un problema di portata mondiale che coinvolge cittadini, istituzioni, pescatori in un’ottica di collaborazione reciproca.

Sono diverse infatti le iniziative di pesca dei rifiuti nell’ambito delle quali le navi raccolgono i rifiuti marini come ad esempio il progetto “Sviluppo sostenibile delle attività di pesca nelle Regioni ricadenti nell’Obiettivo Convergenza attraverso interventi ambientali, informazione e sensibilizzazione, anche con il coinvolgimento della ricerca scientifica”, promosso dall’Alleanza delle Cooperative Italiane coordinamento Pesca e nato con lo scopo principale di sensibilizzare i pescatori di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia a ridurre l’impatto degli attrezzi da pesca dispersi, attivando bonifiche dei fondali marini e avviando a un corretto smaltimento i rifiuti marini. Grazie a tale iniziativa sono state raccolte dai pescatori con i loro pescherecci circa 2,5 tonnellate tra reti fantasma e attrezzature disperse.  

Spagna: per la sicurezza di chi cammina le strisce pedonali si illuminano
Al via l'European cycling challange 2016

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...