Portale di economia civile e Terzo Settore

Bando “Volontariato nelle scuole”

14

Scadenza: 24/05/2016.

Da sempre il mondo della scuola è terreno privilegiato del volontariato in quanto l’obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani diffondendo i valori etici dello stesso volontariato e promuovendo la cultura della solidarietà, creando curiosità e dialogo, dando l’opportunità di imparare a comunicare su questioni spesso lontane dalla loro realtà oltre a dare l’opportunità ai ragazzi di diventare loro stessi protagonisti di un’esperienza didattica diversa con valenza formativa inusuale e crescita personale.
E’ per questo motivo che, a seguito dell’accordo sottoscritto il 29 dicembre 2015 – tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile – il MIUR ha inviato agli Uffici Scolastici Regionali il bando di partecipazione per la realizzazione dei “Laboratori di cittadinanza democratica condivisa e partecipata: educazione al volontariato sociale e alla legalità corresponsabile”.
Il sottosegretario al Lavoro e politiche sociali, con delega al servizio civile, Luigi Bobba ha presentato così l’iniziativa, in una nota ufficiale:«I progetti sono destinati a promuovere percorsi di contrasto alla dispersione scolastica e alla promozione della creatività degli studenti, con l’obiettivo di favorire  la costruzione di spazi  di crescita umana e civile. Quelli ritenuti idonei potranno contare su un finanziamento fino ad un massimo di 30 mila euro ciascuno. L’iniziativa assegna un ruolo di fondamentale importanza alle associazioni che operano nel campo del volontariato, in linea con le indicazioni contenute nella Legge “La Buona Scuola” e con la Riforma del Terzo settore, considerandole partner privilegiati della scuola per la sensibilizzazione, formazione ed educazione degli studenti alla cittadinanza attiva e corresponsabile. E’ quindi un’occasione da non perdere – per scuole e per  Associazioni di volontariato – che hanno così l’opportunità di sperimentare sul campo percorsi innovativi di collaborazione e di scambio in favore delle giovani generazioni».
Si precisa che la data di scadenza citata nel bando è stata prorogata al 24 maggio 2016 con nota Prot. n. 3528 del 22-04-16.

  SCHEDA
 OBIETTIVI Promozione della creatività e dello spirito critico degli studenti;
Rafforzamento del ruolo delle organizzazioni di volontariato e di Terzo settore;
Promozione e sostegno di attività finalizzate alla prevenzione e al superamento di tutte le forme di discriminazione e di intolleranza e di percorsi di cittadinanza europea;
Promozione di percorsi di contrasto alla dispersione scolastica e di attività finalizzate alla prevenzione e al superamento di cyberbullismo e tutte le forme di dipendenze, inclusi gioco d’azzardo e ludopatia.
 DESTINATARI Istituzioni scolastiche del II ciclo di istruzione situate nei seguenti territori: Abruzzo, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Sardegna e Sicilia che già collaborano con le organizzazioni di volontariato e di Terzo settore, nonché con i Centri di servizio per il volontariato oltre che alle Istituzioni scolastiche del II ciclo di istruzione situate in territori diversi da quelli indicati eventualmente anche a copertura dell’intero territorio nazionale anche unite in rete.
 REQUISITI Le Istituzioni scolastiche dovranno presentare proposte progettuali in partenariato con le organizzazioni di volontariato e di Terzo settore (iscritte nei rispettivi Registri e/o Albi come previsto dalle rispettive normative di riferimento) e/o con i Centri di servizio per il volontariato – CSV.
Le progettazioni dovranno essere avviate nell’anno scolastico 2015-2016 e completate nel successivo.
AMBITI I laboratori dovranno riguardare i seguenti ambiti:

  1. promozione della cultura del volontariato;
  2. educazione e formazione a legalità e corresponsabilità;
  3. prevenzione e contrasto delle dipendenze, inclusa la ludopatia, il gioco d’azzardo e il cyberbullismo;
  4. tutela, sviluppo e valorizzazione dei beni comuni;
  5. sostegno e promozione dei principi di pari opportunità e non discriminazione;
  6. contrasto a fragilità, marginalità ed esclusione sociale.
 RISORSE La somma complessiva è di euro 470.244,69 di cui: euro 100.000,00 a carico del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale; euro 270.244,69 a carico della Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese del Ministero del lavoro e delle politiche sociali; euro 100.000,00 a carico del MIUR.
Il finanziamento complessivo di ciascuna proposta progettuale non può superare l’importo totale di euro 30.000,00 (trentamila/00). Saranno ammissibili solo specifiche tipologie di spesa legate alle proposte progettuali.
MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE Le proposte progettuali dovranno pervenire esclusivamente utilizzando un modello allegato al bando, a pena di inammissibilità, entro le ore 23.59 del 24 maggio 2016 in unico file in pdf all’indirizzo www.bandidgstudente.it. (per l’invio della proposta da parte delle scuole la procedura è specificata sul bando).
Il finanziamento verrà concesso fino a esaurimento delle risorse previste nell’ordine di priorità determinato da una graduatoria predisposta da un’apposita commissione costituita da esperti di comprovata professionalità che effettuerà una valutazione in base specifici criteri.
INFORMAZIONI Per informazioni cliccare qui e andare in “Cerca”. Digitando bando volontariato si potranno trovare il testo del bando e la proroga del 22/04/2016.

 

Contributi per costituire Centri per la famiglia
Bando per l'insediamento di giovani in agricoltura

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...