Portale di economia civile e Terzo Settore

Un tour per promuovere la sicurezza sul lavoro

10

Promuovere la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali nei luoghi di lavoro è l’ammirevole scopo del “Tour per la Sicurezza sul Lavoro” realizzato dalla Fondazione Anmil “Sosteniamoli subito” che partirà giovedì 28 aprile da Monfalcone (Gorizia), per arrivare poi il 17 giugno a Roma con la consegna a Montecitorio delle firme raccolte dalle sedi Anmil e attraverso una petizione online a sostegno della sicurezza sul lavoro e della tutela delle vittime.

L’iniziativa, supportata dall’Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro (ANMIL) e il patrocinio del Senato della Repubblica e dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) vedrà protagonista il presidente della Fondazione, Bruno Galvani, paraplegico dall’età di 17 anni proprio a causa di un infortunio sul lavoro, affrontare una specie di “pellegrinaggio laico”, lungo un iter che attraverserà 40 tappe italiane, per circa 4.200 km, di cui 2.200 km su sedia a rotelle.

La Fondazione Anmil opera dal 2005 per promuovere azioni assistenziali nei confronti delle vittime degli infortuni sul lavoro, oltre che di specifiche situazioni di difficoltà delle vedove e degli orfani.

Nel nostro Paese soltanto l’anno scorso sono stati denunciati circa 632.665 infortuni, di cui 1.172 mortali, mentre 58.998 sono state le denunce di malattie professionali. Si tratta di dati importanti che evidenziano l’importanza di una maggiore attenzione da parte dell’opinione pubblica in quanto il tema della sicurezza sul lavoro interessa proprio tutti dagli imprenditori, alle aziende, fino ad arrivare ai lavoratori.

Come ha sottolineato il presidente nazionale dell’Anmil, Franco Bettoni: «Ogni morto e ferito sul lavoro rappresenta una responsabilità per tutti».

Al tour hanno aderito diversi noti personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport quali “Ambasciatori del Tour” che hanno voluto esprimere la loro vicinanza tramite l’invio di un videomessaggio, tra questi: Tito Boeri, Laura Curino, Metis Di Meo, Enio Drovandi, Beppe Fiorello, Alberto Fortis, Emanuela Grimalda, Gad Lerner, Tiziana Luxardo, Marco Martinelli, Patrizia Mirigliani, Andrea Mirò, LPR Volley Piacenza, Mariella Nava, Ottavia Piccolo, Romano Prodi, Federico Russo, Franco Scepi, gli Stadio, Fabio Treves, Dario Vergassola, Marco Zangardi.

Mobilità elettrica: Adiconsum e CEI-CIVES dalla parte dei consumatori
Accordo sul clima: oggi la storica firma

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...