Portale di economia civile e Terzo Settore

Il Papa a Lesbo: «Non si ignori la crisi umanitaria»

5

Così si è rivolto ai giornalisti papa Francesco in viaggio verso Lesbo: «Noi andiamo a incontrare la catastrofe umanitaria più grande dopo la Seconda guerra mondiale, vedremo tanta gente che soffre, che non sa dove andare, che è dovuta fuggire. E andremo anche in un cimitero, il mare: tanta gente lì è annegata. Lo dico non per amareggiare ma perché anche il vostro lavoro di oggi possa trasmettere nei vostri media lo stato d’animo con cui faccio questo viaggio».

Il pontefice è stato accolto infatti da una folla di migranti disperati, tra cui moltissimi minori che ha salutato con la parola “Salam” cioè “pace”. Ha lanciato un appello a tutto il mondo, insieme al patriarca di Costantinopoli e all’arcivescovo di Atene: «Non si ignori la crisi umanitaria», un messaggio rivolto a tutta l’Unione Europea.

Al ritorno, in aereo, ha portato con sé 12 migranti.

Pulitzer 2016 per la fotografia: vincono New York Times e Reuters
Un paese senza strade e macchine? Esiste davvero

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...