Portale di economia civile e Terzo Settore

Visite gratuite negli ospedali “rosa” di Monza e Desio

19

L’Ospedale San Gerardo di Monza e quello di Desio, riuniti dalla locale Asst (Azienda Socio Sanitaria territoriale), dal 19 al 29 aprile parteciperanno all’(H)Open Week con i propri medici, per percorsi di prevenzione, diagnosi e cura appositamente per donne. Dieci giorni di visite completamente gratuite, da quelle ginecologiche a quelle senologiche e poi pap test, ecografie, controllo del diabete, visite neurologiche, per la sclerosi multipla e per malattie immunoneurologiche e autoimmuni.

L’iniziativa è stata fortemente voluta da Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna – che ha fatto uno screening a livello nazionale per individuare le strutture sanitarie esistenti e a misura di donna, assegnando i Bollini Rosa. Tre, cioè il massimo, sono stati assegnati al San Gerardo, due a Desio.

Il dettaglio dei servizi gratuiti delle giornate rosa sono consultabili sul sito www.asst-monza.it ove sono indicati date, orari e modalità di prenotazione. E’ già possibile sin da ora fissare il proprio appuntamento.

Spiega Francesca Merzagora, presidente di Onda: «Migliorare l’accesso delle donne al Servizio sanitario nazionale, promuovere l’informazione sulle diverse patologie femminili per garantire un progresso nella medicina di genere, sono tra gli obiettivi di questa iniziativa. Le aree specialistiche coinvolte sono diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia, ginecologia e ostetricia, malattie cardiovascolari, malattie metaboliche dell’osso, neurologia, oncologia, reumatologia, senologia e sostegno alle donne vittime di violenza».

Grande sostenitore del progetto il dottor Matteo Stocco, direttore generale sia della Asst che dell’Ospedale San Gerardo di Monza che afferma come sia fondamentale il lavoro in rete di istituzioni, associazioni, ospedali e società scientifiche perché promuovere la salute della donna significa promuovere la salute collettiva, a partire dalla famiglia. Il manager dichiara: «Sono orgoglioso del fatto che entrambi gli ospedali della Asst abbiano ricevuto i Bollini Rosa. È il segno che le nostre strutture sono attente alle esigenze dell’universo femminile. Per il San Gerardo è la prima occasione di partecipare all’(H)Open Week e sono certo che l’iniziativa sarà accolta con grande favore dalle donne che avranno modo di provare di persona l’eccellenza delle nostre strutture».

Non mancheranno anche corsi di pilates e di stretching per donne in gravidanza e persino un incontro sulla “marsupio terapia”, una tecnica che prevede il contatto pelle a pelle tra la mamma e il neonato e che comporta benefici sia a livello fisico che psicologico per entrambi.

L’iniziativa (H)Open week si svolgerà in oltre 170 ospedali sul territorio nazionale e per trovare i partecipanti dislocati lungo la nostra penisola sarà sufficiente consultare il sito di Onda.

El Niño, dall'Italia 10 milioni di euro per l'Africa
Unicef sul benessere dei bambini: troppa la disparità tra Paesi

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...