Portale di economia civile e Terzo Settore

Nelle piazze italiane “Fiori d’azzurro” contro il bullismo

14

Nel nostro Paese 1 adolescente su 5 è vittima fisicamente di bullismo, in quasi l’80% dei casi a scuola, mentre 1 su 10 lo subisce online e sui social network. Questo è quanto emerge da una recente indagine di SOS Il Telefono Azzurro Onlus e DoxaKids. Ed è proprio in virtù di questi dati che il 16 e 17 aprile Telefono Azzurro scenderà in più di 2 mila piazze italiane per dare utili informazioni e consigli pratici su un tema così delicato come quello del bullismo che interessa tanti giovani.

Sabato e domenica, dunque, tutte le principali piazze italiane saranno colorate dai fiori che i volontari di SOS Il Telefono Azzurro Onlus daranno a tutte le persone che vorranno sostenere la Campagna “Fiori d’Azzurro” per fronteggiare il bullismo.

Come ha spiegato il professor Ernesto Caffo, neuropsichiatra infantile e presidente di SOS Il Telefono Azzurro Onlus: «Il bullismo è un fenomeno che può avere conseguenze drammatiche dal punto di vista psicologico e relazionale e che può spingere alcune vittime a gesti estremi. Basti pensare che il 10% tenta il suicidio e il 30% arriva ad atti di autolesionismo. Solo 1 bambino su 5, però, informa un adulto di esserne vittima. Per questo motivo è fondamentale rompere il silenzio e aiutare chi è vittima di bullismo a superare la vergogna e a capire che solo parlando potrà interrompere la spirale di violenza in cui è coinvolta. Per combattere il bullismo la migliore strategia è coinvolgere gli studenti – bulli inclusi, visto che possono nascondere aspetti di vulnerabilità – il gruppo classe, gli insegnanti, i genitori, la comunità intera affinché tutti possano accorgersi di quanto accade e rispondere in maniera adeguata e tempestiva».

Per avere maggiori informazioni sulle piazze in cui verranno distribuiti i Fiori d’Azzurro basta andare sul sito dedicato oppure chiamare al numero verde 800.090.335.

Firenze: E’ partita la mostra di artisti non vedenti “Arte sacra a 4 sensi”
In aiuto dei consumatori arriva il progetto "No problem"

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...