Portale di economia civile e Terzo Settore

Il Parco Nazionale d’Abruzzo è il preferito dagli italiani

7

Nel nostro Paese cresce il turismo natura e nella Top 10 dei parchi preferiti dagli italiani al primo posto troviamo il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, seguito dal Parco Nazionale del Gran Paradiso e dal Parco Nazionale delle Cinque Terre. Quest’ultimo risulta essere il più amato dagli stranieri, a seguire, l’Arcipelago Toscano e il Gargano. Si conferma poi la preferenza della domanda internazionale verso il “Blu” italiano, mentre la domanda interna chiede il “Verde”. A rilevarlo è il XIII Rapporto Natura sul Turismo a cura di Istat, Enit e Università degli Studi dell’Aquila, curato dal coordinatore scientifico Tommaso Paolini che è stato presentato il 1° aprile, presso il Villaggio del Salinello (TE) durante la 26^ edizione di Ecotur, la Borsa Internazionale del Turismo Natura.

Nello specifico, le cifre del 2013 indicano infatti un incremento dell’1,48% delle presenze rispetto al 2012, e del 4,1% del fatturato, rispetto a un turismo tradizionale che invece ha visto le voci scendere rispettivamente del 3,5% e del 9,5%. Le presenze generate dal turismo natura nel nostro Paese hanno sfondato quota 101 milioni, producendo un fatturato di 11,378 miliardi di euro.

Dal rapporto, inoltre, emerge che le attività più ricercate nei parchi sono al primo posto il biking, seguito dal trekking e dall’escursionismo, l’equitazione e dall’avvistamento degli animali selvatici. I parchi e le aree protette costituiscono il segmento più rappresentativo del turismo natura, seguito dai borghi più belli d’Italia. A seguire poi il turismo rurale, il mare e le riserve marine, l’agriturismo e la montagna, che retrocede di due posizioni rispetto all’ultima rilevazione. In ultima posizione vi è il turismo lacuale.

Per quanto concerne la provenienza dei turisti natura è in misura maggiore nazionale con un 40%, in leggero aumento rispetto all’ultimo valore registrato. La provenienza europea e quella del resto del mondo sono in aumento rispetto ai livelli del precedente rapporto. Nel corso del 2015, infatti, è aumentato l’indice di internazionalizzazione, ciò sta a evidenziare che sempre più turisti stranieri apprezzano il nostro patrimonio naturalistico.

Il progetto "Abitare solidale" conquista la Toscana e approda a Bologna
Cgia di Mestre su evasione fiscale: la classifica regione per regione

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Loading Facebook Comments ...